compralo online

Rafah lullaby

Lascia un commento!

Rafah lullaby – la mia vignetta per Il Fatto Quotidiano oggi in edicola! 

#rafah #israele #palestina #alleyesonrafah #vignetta #fumetto #memeitaliani #umorismo #satira #humor #natangelo

by |Published On: 30 Maggio 2024|Categorie: satira, vignetta|tag = , , |32 Commenti on Rafah lullaby|

Falla girare!

32 Comments

  1. Aaa 30 Maggio 2024 at 08:06 - Reply

    Tremenda, ma vera, dolente, incisiva.
    Bravo!

  2. Titty Drew 30 Maggio 2024 at 08:24 - Reply

    Mi ricorda Nightmare.

  3. Donatella 30 Maggio 2024 at 08:24 - Reply

    Bravo bravissimo,ma farmi piangere alle 8 di mattina non è giusto. Dov’è quel dio che tutti pregano adorano invocano e che ci salverà? Diceva Primo Levi: c’è Auschwitz quindi non può esserci dio. Ora cosa direbbe? Quanto dolore dovranno ancora sopportare i palestinesi? La mamma donna madre cristiana come può dormire di notte e andare a messa con la figlia dal papa? Mi vergogno di appartenere al genere umano , vorrei vivere nella foresta ammazzonica e non sapere nulla di ciò che succede nel mondo moderno e pieno di progresso. Poveri bambini! Forse i più fortunati sono quelli che muoiono almeno non soffrono più. Grazie Nat per farmi ancora una volta riflettere sulla natura umana

    • Suppiluliuma III 30 Maggio 2024 at 08:27 - Reply

      Dio è stato interrogato dagli inquirenti come persona informata dei fatti e ha risposto “mi avvalgo della facoltà di non esistere”.

    • Vittorio Urbani 30 Maggio 2024 at 08:36 - Reply

      Quante risposte si potrebbero dare. Ieri al TG sento che israele annuncia altri 7 mesi di guerra. I colloqui di pace sono una falsita’. Ma troppe parole.
      Offro lacrime inutili

  4. Sandra 30 Maggio 2024 at 08:29 - Reply

  5. Marco 30 Maggio 2024 at 08:41 - Reply

    Geniale. Tragica ma geniale. Voto 9

  6. drantonialini 30 Maggio 2024 at 08:57 - Reply

    Stamani,dopo i telegiornali sull’estensione della guerra,e le minacciose risposte tranquillizzanti del governo e di politici qualunque,mi stavo chiedendo con quale senso del pudore ,se noi sopravvivessimo a questo orrore, riusciremmo ad avere giornate da vivere in famiglia, al lavoro con gli amici.
    Mi sono chiesta con quale voce e con quale tono e cosa potremmo insegnare alla generazione nata da poco,quando si è stati testimoni di quanto è in corso.
    Come riusciremo a mantenere un’identità almeno dignitosa a fronte di ciò che abbiamo visto e sentito?
    Dovremo fare, inevitabilmente, i conti con la vergogna di noi stessi per essere rimasti inerti o impotenti o ignoranti o cattivi, e per ciò potremmo rimpiangere di non esserci addormentati , noi, al posto dei bambini, cullati da una Morte ormai più pietosa degli uomini.
    La vignetta è splendida,Nat, ma ci sto piangendo sopra

  7. Massimom 30 Maggio 2024 at 09:47 - Reply

    Tragicamente geniale. Complimenti.

  8. luisaintermite 30 Maggio 2024 at 09:58 - Reply

    Non ho parole. Solo lacrime.

  9. Alessandra 00 30 Maggio 2024 at 10:06 - Reply

    Atroce per tutta la verità che rappresenta. Spiega più di un milione di parole spese fin qui.

  10. pescepiera 30 Maggio 2024 at 10:38 - Reply

    “Dov’è dunque Dio? Eccolo , è appeso lì,a quella forca”(Da “La notte ” di Eli Wiesel su Auschwitz)

  11. pescepiera 30 Maggio 2024 at 10:43 - Reply

    ( Eli Wiesel: autore di origine ebraica di 57 libri,tra cui”La notte”, resoconto autobiografico sulla sua esperienza di prigioniero e di superstite di Auschwitz.Premio Nobel per la pace 1986)

  12. laurameneghel09 30 Maggio 2024 at 11:29 - Reply

    Nat, la vignetta ghiaccia il sangue nelle vene…
    e come sempre fa riflettere…
    Io sono nata e cresciuta con il peso sulle spalle di un senso di colpa “a prescindere” relativa allo sterminio subito dagli ebrei (n.b.: subito da europei, non da palestinesi).
    Ora sono confusa, ovviamente non sul passato, l’onta rimarrà in eterno, ma non capisco il popolo ebraico, oggi, da che parte sta… come fa a non ribellarsi a questo governo di nazisti? Da tempo immemore ci sono intifade, guerre e atti di terrorismo tra Palestina e Israele ma, non so se mi sbaglio, mai così spietate come ora. Una tale carica di odio non l’avevo mai percepita. Purtroppo chi semina odio raccoglierà odio all’ennesima, questa è una “legge” certa e prevedo un futuro terribile per questi popoli martoriati. Spero tanto di essere una cassandra che fa cilecca.

  13. Cosimo Epicoco 30 Maggio 2024 at 12:29 - Reply
  14. Silvia 30 Maggio 2024 at 13:02 - Reply

    Bellissima e straziante. 😭

  15. Alessandro 30 Maggio 2024 at 13:03 - Reply

    Premetto che per me sei al momento il miglior artista satirico in Italia. Sono tristemente d’accordo con la tua vignetta, ma ad onor del vero non ricordo nulla di tuo sui bimbi decapitati e le ragazze uccise dopo essere state stuprate il 7 Ottobre. Mi viene da pensare: persone sfortunate accomunate da un tragico destino, ma qualcuno di loro ha forse più diritto a lacrime e compassione di altri? Spero che sia un caso (o mi sono perso una tua striscia) e che non ci sia dietro la logica che si scrive per il lettori quello che loro si aspettano, se é così allora posso dire che mi sarei aspettato da te qualcosa di meglio…

    • natangelo 30 Maggio 2024 at 18:01 - Reply

      Carino. Sembri i meloniani quando andavano a cercare le mie vignette su soumahoro e non trovandone soddisfatti strepitavano “ECCO VEDI SCHIAVO DELLA SINISTRA”

      • cardiopractice 31 Maggio 2024 at 09:07 - Reply

        Non sono meloniano, nè allineato con altri partiti. Il fatto di seguirti assiduamente credo vada in questo senso (mi interessa solo quello che si dice). Il senso della mia considerazione è che i bambini sono bambini. Punto. Al di là della militanza politica. Ma probabilmente ti ho sopravvalutato, pensavo che una persona che ha saputo mettere su carta una striscia come Cenere volasse un po’ più in alto delle militanze politiche. Ma capisco, la maggior parte dei tuoi lettori sono schierati e alla fine, si deve pur mangiare… sinceramente e senza doppi fini.

  16. Franco Bertolotti 30 Maggio 2024 at 15:12 - Reply

    Purtroppo dici il vero…..ed è difficile da trangugiare,oltretutto in contemporanea i governanti europei stanno preparando la terza guerra mondiale….e pretendono anche il nostro voto???? No non in mio nome!

    • Noc Noc 30 Maggio 2024 at 16:26 - Reply

      Oppure ho capito male?

    • Noc Noc 30 Maggio 2024 at 19:56 - Reply

      Direi che ho capito male, non ho guardato l’allineamento e mi era sembrato che rispondevi ad Alessandro.

  17. Noc Noc 30 Maggio 2024 at 16:26 - Reply

    In che senso Alessandro dice il vero?
    Mi pare che chiudeva il suo commento domandandosi se ci sono morti di serie A e di serie B e cosa avesse pubblicato Nat dopo i morti del 7 ottobre 2023.

  18. GLM 30 Maggio 2024 at 19:59 - Reply

    Effettivamente se il bambino anche palestinese va in mano ad Hamas non e` che vada meglio.
    Per tutti i dolenti: Dagli anni 80 abbiamo assistito alla Cambogia, all’Iran, alla guerra in Libano, al’Argentina e al Cile, alla Ex-Yugoslavia, al Rwanda, al Congo, al Chad, all’ Etiopia, allo Yemen, all’ Afghanstan, alla Libia, alla Siria al Califfato in tutto il Medio Oriente, all’ Iraq, all’ Ucraina, al Sudan prima e adesso (venti volte il numero di vittime del conflitto di Gaza, in un solo anno).
    Questa e` solo una selezione.
    I morti in 10 anni nel Mare Nostrum caro al cazzaro verde sono il doppio di quelli del Sudan.
    Dove ci peschiamo le vongole e i tonni.
    Non abbiamo perso l’appetito ne la voglia di far vacanze, e non vedo grandi vagoni di aiuti ai Palestinesi o chiunque altro, da parte di nessuno. Solo indignati e lacrime pubbliche.
    Nat almeno fa il suo lavoro.

  19. Stefano 30 Maggio 2024 at 21:49 - Reply

    POTENTISSIMA.

  20. emmòbbasta 31 Maggio 2024 at 09:03 - Reply

    Ricordate le proporzioni, studiate alle medie?
    Se invece delle tifoserie potessero parlare l’umanità e l’empatia, ricoperte da tonnellate e tonnellate di “politicamente corretto”…

  21. paolo pulvirenti 1 Giugno 2024 at 23:29 - Reply

    Quello dei fascisti è un giochino vecchio: parlano di terrorismo rosso e nero equiparandoli. Si, ci siamo picchiati forte, spesso con morti di qua e di là (spesso con loro aiutati dagli sbirri e dai servizi segreti). Abbiamo commesso crimini, a volte inspiegabili…. ma non abbiamo mai tentato colpi di stato né mai messo bombe, di cui invece loro hanno disseminato il Paese. Non siamo pari, per nulla! Ripetono la litania col fantomatico 7 ottobre per lenire la disumanità nazista dei sionisti. E bastaaa!

    • AleArpa 2 Giugno 2024 at 12:01 - Reply

      Sul terrorismo chi hai proposto una tesi suggestiva, chi come me oltre che leggerne, ha vissuto gli anni di piombo e ne ha sentito perfino l’odore, dovrà fare i conti con le tue idee.
      Quanto a Netanyahu non gli fanno niente, considerato l’olocausto perpetrato dai nazisti invochera’ la semi infermità mentale: Sindrome di Stoccolma.

      • paolo pulvirenti 3 Giugno 2024 at 00:45 - Reply

        Sono nato a Bologna nel 1948. Ti basta? Le mie idee sono coniugate col sempiterno terrorismo fascista. Quello sì che brucia ancor oggi nel vedere quei porci liberi e le centinaia di miei concittadini sotto terra o oltraggiati nel corpo e nella mente. La bestia è dentro ciascuno di noi, ma la differenza la fa chi la gestisce.

  22. paolo pulvirenti 1 Giugno 2024 at 23:31 - Reply

    Raramente faccio commenti diretti sulle opere. Ma questa mi ha messo le mani nel sangue.

Dimmi la tua

Ultimi post