Chi sono

Napoletano, dicembre 1985.
Giornalista professionista, esordisco nel 2007 con L’Unità.
Nel settembre 2009, con il primo numero in edicola, entro nella squadra de Il Fatto Quotidiano.
Ho disegnato diversi anni per Linus e dal 2009 collaboro con Smemoranda. Mi mancano tre esami alla laurea in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli.

Ho ricevuto il 40° Premio per la satira politica di Forte dei Marmi, il Premio per la Satira Galantara e il ‘Premio del Pubblico’ dalla rivista Internazionale e dalla Commissione Europea.

Ho vissuto ad Alicante, in Spagna, e poi mi sono trasferito a Roma. Ho disegnato e pubblicato reportage grafici dalla Spagna, l’Egitto, l’Ucraina, la Lapponia, la Svezia, il Belgio, l’Ungheria, l’Austria, la Francia, la Danimarca, Russia, Mongolia, Cina, Giappone, Norvegia e altri posti tipo così.
Nell’estate del 2019 ho pubblicato online ‘Ora dove sei – un vignettista sulla trasnmongolica’?, il primo reportage a fumetti realizzato in diretta dalla ferrovia più lunga del mondo – da Mosca a Tokyo – per un totale di 50 pagine di viaggio. A questo sono seguiti altri due diari di viaggio: ‘Somewhere in Italy – un vignettista in cammino in Italia’ nel 2020 e ‘Ghiaccio – un vignettista verso Capo Nord’ nel 2021.

Ho pubblicato per Piemme ‘I peggio stronzi – la mia guerra quotidiana tra satira, giornalismo e politica’ nel 2021, ‘Pensavo fosse amore invece era Matteo Renzi‘ per Magic Press nel 2015 e nel 2017 la versione aggiornata ‘Pensavo fosse amore invece era Matteo Renzi – Maria Elena Boschi Edition‘, ancora per Magic Press. Ho pubblicato ‘2012 con loden’, una raccolta di vignette insieme a Vauro e con prefazione di Marco Travaglio e ‘Napolitano! Sesso Moniti e Rock’n’roll’ (Aliberti Editore) con prefazione di Ellekappa.

Sono stato autore in mostra per diverse edizioni al Salone internazionale del fumetto Comicon di Napoli. Ho esposto al Museo d’arte contemporanea MADRE di Napoli.