Leggi il nuovo diario di viaggio a fumetti!

Ultime dalla terra – la città dei cani

Lascia un commento!

“Ultime dalla terra – un vignettista in Patagonia”
Episodio 17 – la città dei cani

Per partecipare con una donazione ecco il link
Per leggere tutti gli episodi cliccate qui
#ultimedallaterra #webcomic #comic #travel #patagonia #argentina #diario #oradovesei #natangelo

by |Published On: 30 Giugno 2022|Categorie: nat show, tavola, vita varia|tag = , |12 Commenti|

Falla girare!

12 Comments

  1. Cosimo Epicoco 30 Giugno 2022 at 15:47 - Reply

    Quanti bei fratellini ha cane cattivo!

  2. Roberto 30 Giugno 2022 at 15:55 - Reply

    sarà mica l’ultima puntata??? :-/ Nat, ci mancherai….

  3. Luke 30 Giugno 2022 at 16:15 - Reply

    Dovevi farti accompagnare dall’orso…
    Avresti avuto anche una guida turistica dedicata…
    Comunque…
    Se non hai schedula e tempi troppo ristretti…
    Posso suggerirti una tappa che non può mancare già che sei da quelle parti?
    Un percorso per esploratori estremi…

  4. Dedication 30 Giugno 2022 at 16:34 - Reply

    Mondo cane!

  5. Armando 30 Giugno 2022 at 17:02 - Reply

    Avranno fiutato Cane Cattivo (detto “cicci”) e sono accorsi per un autografo…

  6. Luke like CC 30 Giugno 2022 at 23:12 - Reply

    Adesso stai comprendendo l’essenza di CC. Dovresti fare una telefonata a casa per sapere come sta.

  7. Claudia 1 Luglio 2022 at 09:02 - Reply

    La vignetta sulle Ande mi ha fatto ricordare una battuta ricorrente di mio suocero: abituato ad andare a letto presto, ogni volta che gli ospiti si attardavano si rivolgeva alla moglie dicendole “Mari’, andiamocene a dormire che questi se ne vogliono andare”

  8. Cosimo Epicoco 1 Luglio 2022 at 12:01 - Reply

    Gentile Claudia: Ricordo bene! ,quando ero piccolo capitava anche da noi, adesso lo capisco e mi suscita commozione, non tutte le case potevano permettersi la legna è quindi si scaldavano più che potevano.Pero’ c’era da dire che l’ indomani occorreva alzarsi presto e zappare! Cari i nostri antenati che vivevano la povertà assoluta! Alcuni addirittura chiedevo l’acqua di colatura della pasta. E quindi “sci’ curcamin ca’ li crisctian si nona sci’?” Traduzione: Andiamo a letto che le persone se ne devono andare! (Mi viene da ridere quando vado al bar, la scelta del cornetto da parte di alcuni avviene così: questo cos’è? Barista: vegano,no! Questo? Frutti di bosco,no! Questo? Vuoto,no? Allora a volte io rispondo mentalmente: quello con i mortacci tua! Ancora non l’hanno inventato! Scusa la bestemmia! Ma io la fame l’ho vista! Solo vista per grazie di Dio perché stavo in collegio.

    • Dedication 1 Luglio 2022 at 13:28 - Reply

      Mi e’ venuto in mente un aforisma, non ricordo se fosse Seneca o Pietro Taricone, la poverta’ non consiste nel non avere, ma nel volere cio’ che non si ha.

      Non lo so perche’ mi e’ venuta in mente.

  9. Cosimo Epicoco 1 Luglio 2022 at 13:48 - Reply

    Dedication: proprio no! Non voglio fare il patetico.Ho persone cucinare (si fa’ per dire) con foglie secche!Non c’era legna! Di cosa stiamo parlando! Certo io “amo” la mia Panda e non importa nulla ma proprio nulla di possedere una Maserati!

  10. Cosimo Epicoco 1 Luglio 2022 at 13:50 - Reply

    Correggo: Ho visto persone cucinare…

  11. Armando 1 Luglio 2022 at 16:44 - Reply

    Quel decalogo assomiglia tanto al modo con cui alcuni avrebbero preferito che l’Ucraina rispondesse all’invasione russa…

beh?

Ultimi post