Leggi il nuovo diario di viaggio a fumetti!

I migliori auspici

Lascia un commento!

I migliori auspici

Dal 25 giugno online il mio nuovo diario di viaggio.
👉Il link per partecipare al crowdfunding è questo 👈

#ultimedallaterra #webcomic #comic #travel #patagonia #diario #oradovesei #natangelo

by |Published On: 20 Giugno 2022|Categorie: nat show, reportage, tavola, vita varia|tag = |64 Commenti|

Falla girare!

64 Comments

  1. Annamaria Barbato-Ricci 20 Giugno 2022 at 13:57 - Reply

    Mariolino, statt’a casa. Te lo dico da Mamma

  2. Massimo Granozio 20 Giugno 2022 at 14:16 - Reply

    Non vorrei sembrarti malfidato ma secondo me è stato Travaglio a farti una macumba. Nomen omen…

  3. Suppiluliuma III 20 Giugno 2022 at 14:21 - Reply

    Si, è così.
    Sarò anche pessimista, ma che cos’è un pessimista se non un ottimista con esperienza?
    Le iazze non vengono mai sole.
    L’universo ti sta dicendo che non divresti finire in patagonia.

  4. edoloz 20 Giugno 2022 at 14:25 - Reply

    Per me sta cercando di testare la tua volontà, io mi impunterei e non mollerei…

  5. Cosimo Epicoco 20 Giugno 2022 at 14:35 - Reply

    Non per niente il grande Pirandello ha scritto una commedia: “La patente.” Interpretata anche da Totò e Eduardo.Coraggio Nat! Mal che ti vada il tuo aereo sarà dirottato! D’altronde la Terra è valle di lacrime! O no? Se mi dici dove, ti spedisco 2 litri di acqua benedetta! Buon viaggio Nat.Attento mastica bene e piano. Potresti strozzarti! ♥️

  6. degiom 20 Giugno 2022 at 14:39 - Reply

    Ha perfettamente ragione edoloz , caro Nat …

    Insisti, persisti, resisti … E parti!

    Unica piccola raccomandazione, evita di approdare a Capo de Hornos: dalla costa hanno avvistato in avvicinamento pericolosissimi, ferocissimi pinguini mannari e sai com’è, visto come ti gira … ;-D

    • ATGR 20 Giugno 2022 at 19:05 - Reply

      Caro Degiom,

      Grazie per la risposta nel post precedente. Certo, Nico e Lou Reed – amo entrambi. Conosci l’album ‘Chelsea Girl’ di Nico? Ed e’ difficile scegliere un disco di Reed, ma se costretto vado per ‘New York’. Capisco cio’ che dici – a volte uno riconosce la grandezza di certi artisti ma il loro lavoro non risuona dentro di te. Tu e Cosimo nominate Van Gogh – a me Munch colpisce molto (giusto per fare un esempio). Ma quale film? Su Nico o Lou Reed? Non credo di conoscerlo.

      Ho anche notato il commento del mio amico TWAIN. Potrei spiegare come certe interpretationi di Platone hanno inquinato il pensiero originale cristiano. Poi potrei, con l’ennesimo tentativo, sottolineare la ricchezza delle tradizioni religiose. Lontano dalla tua allergia alla tradizione giudaica, pensa all’immenso patrimonio che il Taoismo ha prodotto in termini di millenaria investigazione empirica sul funzionamento del corpo umano, o la comprensione della psiche umana offerta dal Buddismo. Ma non voglio distoglierti dalla tua crociata anti-cristiana. E ancora una volta, sono daccordo con le tue critiche alla religione. Ma c’e’ sempre un rovescio della medaglia (mi fermo per evitare espulsione da Nat!).

      Infine, la cosa piu’ importante: Nat fa quello che ti senti di fare (commento super-ovvio). I sento che tu vuoi andare – se e’ cosi’, in bocca al lupo! (anche per Patagonio!).

      • MARK TWAIN 21 Giugno 2022 at 00:50 - Reply

        Caro ATGR (ma che diavolo significa il tuo nickname?) è assolutamente evidente che per vendere il loro “inesistente prodotto” i cristiani hanno dovuto elaborare una filosofia che fornisse una struttura logicamente consistente alle loro favole, la Scolastica medioevale, la quale ha attinto dal pensiero classico (non solo Platone ma Socrate, Aristotele e Plotino). Per quanto riguarda le sorprendenti analogie tra il Taoismo e la Meccanica Quantistica sono già state ampiamente analizzate da Fritjof Caspra nel suo celebre “Il Tao della Fisica” mentre il Buddismo, a mio modesto parere, rappresenta un primo approccio di tipo psicologico al senso che possiamo dare alla nostra vita.
        Mi permetto comunque di ricordarti che tutte le opere degli “scienziati greci” sono state distrutte dai fanatici cristiani e recuperate, solo dopo quel lungo Medioevo dominato dalla Chiesa, grazie alle traduzioni realizzate dalla scienza islamica. Basti ricordare la distruzione della biblioteca di Alessandria per non parlare, a titolo esemplificativo, del “Palinsesto di Archimede”, cancellato e utilizzato per scriverci sopra delle orazioni! Solo grazie alle radiografie, realizzate presso l’acceleratore di Stanford, abbiamo potuto apprendere che Archimede aveva già anticipato il calcolo differenziale!
        Comunque non m’interesso più di questi argomenti da parecchi anni… LE RELIGIONI, SONO LA PIU’ GRANDE PRESA PER IL CULO AI DANNI DELL’INTERA UMANITA’ e questo è un fatto… punto.

        • MARK TWAIN 21 Giugno 2022 at 01:03 - Reply

          e.c. “Fritjof Capra…” Comunque, molti fisici teorici si sono occupati del pensiero filosofico orientale, i primi nomi che mi tornano alla mente sono Werner Heisenberg e Erwin Schrodinger, mentre se penso ad uno “scienziato cristiano” (evidente ossimoro) posso solo pensare a quel coglione di Zichichi…

        • Ma.Co.Da. 21 Giugno 2022 at 08:31 - Reply

          Certo che devi essere proprio di compagnia. Sempre così allegro, sempre così spassoso, mai pedante. O è solo qui che sei così?

          • MARK TWAIN 21 Giugno 2022 at 09:31 - Reply

            “Se la Chiesa non avesse arrestato lo sviluppo della Scienza per mille anni e avessimo proseguito la strada tracciata dai pensatori greci, oggi avremmo già raggiunto le stelle…”. Riporto la frase a memoria, non ricordo chi l’ha scritta ma ne condivido completamente il significato!
            Inoltre… se tutte le risorse, umane ed economiche, sottratte da quel cancro che sono le “religioni organizzate” fossero a disposizione della società si vivrebbe certamente meglio e avremmo evitato milioni di morti!

            • Ma.Co.Da. 21 Giugno 2022 at 09:34 - Reply

              Lo sappiamo, lo sappiamo. Non viviamo sugli alberi. Ed ora fatti una risata. Potresti anche trovarla piacevole.

              • MARK TWAIN 21 Giugno 2022 at 10:02 - Reply

                Noi non viviamo più sugli alberi come i nostri progenitori ma proprio il fatto che ne sono discesi ha dato origine alla stazione eretta, all’uso delle mani non solo per appendersi ai rami ma per svolgere altri compiti e… alla crescita di quel ramo dell’albero dei primati al quale apparteniamo. Purtroppo i cristiani credono ancora alla favola di “Adamo & Eva” (creati da un certo “dio” che non aveva niente di meglio da fare), del peccato da loro commesso (ereditato da tutti i loro discendenti) e dal quale ci avrebbe affrancato un certo “Gesù”, nato per “fecondazione eterologa” di quel “dio”, allo scopo di farsi crocifiggere!
                Riesci, anzi “riuscite” visto che sei affetto da “sdoppiamento della personalità”, ad immaginare una storia più cretina? Eppure milioni di coglioni ci credono!!!

                • Ma.Co.Da. 21 Giugno 2022 at 10:05 - Reply

                  Niente. A ridere proprio non ce la fai. Ok, buon divertimento. Cioè no, scusa, non volevo.

      • degiom 21 Giugno 2022 at 11:10 - Reply

        Ciao ATGR

        Sì, direi che quanto hai espresso si avvicina assai al mio pensiero: a mio icontestabile gusto inarrivabili sono i Pink Floyd (syu tutti), i Deep Purple, i Jethro Tull (ovviamente dei primi album), i led Zeppelin (in parte); oddio, anche qualcosa dei Genesis …
        Poi arrivano gli anni ’80 :Cure soprattutto ma anche qualcosa di heavy metal come gli Iron Maiden e di glam rock attipo Smiths; si arranca quindi ai ’90: Nirvana, Oasis, Red Hot Chilli Peppers e poco altro poi … il diluvio!

        Allora, nel dettaglio direi il primo LP, VU & Nico (con l’immortale Heroin), poi Loaded del 1970 con Sweet Jane e Transformers che credo in assoluto il più bello complessivamente (Walk on the wild side, A perfect day, Satellite of love ecc)

        Il film cui facevo riferimento è questo: https://www.mymovies.it/film/2017/nico1988/ e racconta la parte di vita post VU di Nico, tra l’agente innamorato che cerca di procurargli concerti per l’Europa, il suo bisogno di “roba” ed un figlio più tossico e depresso di lei … Relativamente recente (2018), mi ha colpito per la naturalezza con cui scorre, sia pure in una vita piuttosto … ehm ingarbugliata …

        Purtroppo anche del Jazz mi dichiaro profano, se pure ho molto apprezzato alcune Jam session live a cui ho avuto il piacere di assistere in locali dedicati, nella Amsterdam by night dei primi anni ’90.

        Buona discussione filosofica con MT, bye.

        • ATGR 21 Giugno 2022 at 19:47 - Reply

          I classici dei Pink Floyd hanno un solo difetto: sono perfetti. Il primo degli Iron Maiden e’ fantastico – ma i Black Sabbath? Tutti e quattro dei VU per me!
          Anni 90 passati ad ascoltare musica elettronica (e jazz) e niente chitarre – techno ma non solo (ascolto molta techno, dark, industrial, anche oggi). Se vuoi provare qualcosa di post-grunge: The Afghan Whigs – Gentlemen, Mark Lanegan – Bubblegum.
          Grazie per il film – ho visto solo il promo e lei e’ ancora affascinanate nonostante l’eta’ 🙂 Vedro’ il film. Mi astengo da dibattiti filosofici, TWAIN e’ di cattivo umore – dovremmo organizzare una pizza e incontrarlo noi tutti 🙂
          John Coltrane e Miles Davis per me i migliori musicisti dello scorso secolo… (OK, Stravinsky, Shostakovich, Debussy… ma sono di parte!).
          Bye now!

          • degiom 23 Giugno 2022 at 12:10 - Reply

            Ciao ATGR

            Nel condividere tua affermazione sugli ormai leggendari PF e sui metalli pesanti degli IM (ok primo album ma cosa mi dici di When the wild wind blows? La trovo stupenda, testo compreso) …

            E ringraziarti per i consigli post grunge (Alice in chains? Soundgarden?)…

            Due ulteriori integrazioni musicali: musica elettronica anni ’70/80 Tangerin Dream (Stratosfear su tutte) e poi K.Shulze da solo (Floating, dall’LP Moondawn è veramente notevole: la conosci?) …

            Mentre dei 90 in poi mi piacciono assai i Placebo di B Molko (da Song to say goodbye a Too many friends, da Every you every me a Pure morning per citarne solo alcuni singoli: Sleeping with ghosts a Whitout you I’m nothing i migliori album).

            . – . – . – . – . – . – . – . –

            A proposito di pizza insieme: nell’ormai lontano 2011, quando Gramellini scriveva ancora i “Buongiorno” in prima pagina della Stampa, ero solito commentarli; giorno dopo giorno, post dopo post, un gruppo realizzò di condividere spesso contenuti e toni al punto che lanciai l’idea di incontrarci da qualche parte …

            Quasi immediatamente reagì uno degli interlocutori, scrivendo che era un’ottima idea e che lui metteva la location (Direttore di splendido Hotel di Ferrara, di fronte al castello); aderirono una dozzina di persone, da tutta Italia (dalla prof di liceo di Firenze al medico di Parma, dal pensionato di Reggio Emilia all’informatico di Cuneo ecc …) e da allora con regolarità ci si incontra una volta all’anno, chi da solo, chi con parte (o tutta) la famiglia in posti sempre differenti (a covid piacendo).

            Superfluo aggiungere che negli anni si è cementata un’amicizia profonda tra persone comunque diverse, eterogenee nelle loro condizioni, sociali, lavorative, famigliari, rinforzata da un gruppo w’up che quasi quotidianamente si scambia saluti, info, aggiornamenti.

            Per questo dico: SI PUO’ FARE!
            Ed il sottoscritto è fiero di essere stato promotore di tale iniziativa.

            Bye

  7. Cosimo Epicoco 20 Giugno 2022 at 14:55 - Reply

    Degiom: mi hai incoraggiato a fare questa preghiera a beneficio di Natangelo: “il Signore lo benedica,lo preservi da ogni male,e lo conduca alla vita eterna ( tra 92 anni!) Amen!

  8. MauroL 20 Giugno 2022 at 15:19 - Reply

    ok ok, non dico niente, NON DICO NIENTE!

  9. Isa 20 Giugno 2022 at 15:58 - Reply

    Io dico: vieni e porta le paste. Il piede guarisce, i documenti si rifanno. Magari è un segno che l’Italia ti porta sfiga 😂

  10. Ma.Co.Da. 20 Giugno 2022 at 16:28 - Reply

    Ma sei sicuro della meta? Proprio la Pat-agonia? Fai un po’ te…

    • Max Maxi 20 Giugno 2022 at 20:39 - Reply

      Per me puoi andare dovunque, basta che ci delizi con il diario giornaliero, anche da Rimini sapresti sollevarci il morale. Vai…… E torna

  11. lo zio 20 Giugno 2022 at 16:30 - Reply

    cambia meta e vai a lourdes, va’ là…

  12. Cosimo Epicoco 20 Giugno 2022 at 17:05 - Reply

    lo zio: si ma anche a Lourdes, metti che mentre è seduto sul parapetto: un capogiro e giù nel fiume! Forse è meglio se rimane alla redazione del “Fatto Quotidiano” aria condizionata,e quant’altro!

  13. Dedication 20 Giugno 2022 at 17:36 - Reply

    O magari la botta di sfiga sara’ compensata da una botta di figa fortuna, o di patagona, in Patagonia?

    • Luke 20 Giugno 2022 at 19:05 - Reply

      Ed è così che nascerà il prode Patagonio Natangelo de’ Pinguinis y Rosalita Olé

  14. Dedication 20 Giugno 2022 at 17:39 - Reply

    PS. Di’ al direttore, tra una bevuta di sangue e l’altra, che se ti licenzia perde anche quei quattro obnubilati di lettori che gli sono rimasti.

    Sei senza dubbio il pezzo migliore della scacchiera, la Regina, insomma.

    • ATGR 20 Giugno 2022 at 18:59 - Reply

      Effettivamente… anche se c’e’ da dire che considerato il livello medio dei giornali italiani, il Fatto potrebbe fare o gallo ‘ncopp’ ‘a munnezza (come si dice a Napoli).

  15. Cosimo Epicoco 20 Giugno 2022 at 19:16 - Reply

    ATGR: non conoscevo questo detto napoletano! I detti napoletani sono magnifici: “agg mis o tutor” “er tropp bell u’ mobl!” “agg pigliat chist purpitiell” “ma tu? Quand’ann vo’ campa’” Se ne sai altri comunicameli

  16. Patty P. 20 Giugno 2022 at 20:55 - Reply

    Te l’ho già detto: non è l’universo che ti sta mandando dei segni, ma è il tuo inconscio che ti sta parlando e siccome vince sempre lui, ti consiglio di dargli retta, se vuoi evitare guai peggiori! …ascolta il caro vecchio Freud..!

    • Claudia 20 Giugno 2022 at 23:32 - Reply

      Jung invece direbbe che è l’universo che sta mandando dei segni, tipo “Nettuno ne ha abbastanza di viaggi fisici, vuole intraprendere percorsi spirituali (e no, Lourdes non vale).
      Oppure Giove dall’ Ariete vuole che tu metta la testa a posto….”

      • Dedication 20 Giugno 2022 at 23:49 - Reply

        Sto subconscio sembra proprio un mafioso. Ti ha fatto un’offerta che non si puo’ rifiutare.
        Alla prossima una testa di cavallo..

      • MARK TWAIN 21 Giugno 2022 at 12:18 - Reply

        In effetti Jung credeva nella “sincronicità” e ha pure scritto un saggio sull’argomento, in collaborazione con un colosso della fisica come Wolfang Pauli. L’ho letto anni fa ed in effetti è “sconcertante” come, del resto, lo è un fenomeno oramai verificato sperimentalmente come l’entanglement quantistico.

  17. Cosimo Epicoco 21 Giugno 2022 at 08:43 - Reply

    Dedication: mi hai fatto ricordare quell’orrenda e pur bella scena della testa mozzata del cavallo, nel letto del regista.(Film: Il Padrino) A proposito quel regista era proprio maleducato! Comunque Nat stai meglio? E la burocrazia intorno alle perdita del portafoglio si è alleggerita? Magari se ti può consolare: io ieri sono stato alla Asl dalle 05:00 del mattino fino alle 14:00 circa, per confermare semplicemente il mio nuovo medico di famiglia.Parlando con un’altra persona mi diceva che in Germania queste cose si sarebbero risolte in massimo mezz’ora! Sarà vero? O l’erba del vicino è sempre più verde?

    • MARK TWAIN 21 Giugno 2022 at 11:58 - Reply

      Scusa Cosimo, ma in Puglia la ASL non dispone di un sito web? Qui da noi in Piemonte si può fare tutto on-line… conferma/variazione del medico di base, prenotare visite, scaricare referti ecc… non in mezz’ora ma in pochi minuti. Inoltre il medico di base t’invia le ricette via mail e tu le trasmetti alla farmacia o allo specialista attraverso lo stesso mezzo.

      • Claudia 21 Giugno 2022 at 14:27 - Reply

        Marche sud: stamattina mi sono tagliata un dito con un pezzo di vetro. Sangue a volontà. Disinfettato e fasciato alla bell’e meglio vado in farmacia. La farmacista mi dà una scatola di tamponi emostatici e poi mi dice “faccia la medicazione a casa che sta più comoda” (fantastica). Torno a casa, tolgo la fasciatura ormai tutta rossa e metto il tampone. Nel giro di un quarto d’ora anche il tampone è da buttare. Ne metto un altro e vado ad un centro medico vicino casa ” mi spiace signora, l’infermiere è andato via adesso e comunque noi non mettiamo punti”. Cavolo, ho bisogno di punti? Vado dal mio medico che guarda, da lontano, il mio pollice fasciato ormai di un bel rosso carminio e mi dice “vada al pronto soccorso”.
        Pronto soccorso? Il nostro pronto soccorso?
        “Dottore, al pronto soccorso non guardano i faccia neanche i traumatizzati (e stavo per aggiungere ‘e che non lo sai’?)”
        Mi risponde “ma no vedrà che la faranno subito”. Vabbè, se lo dici tu.
        Prendo la macchina e vado. Arrivata lì dico subito “io non ci volevo venire, mi ci ha mandata il mio medico “. L’infermiera mi guarda incredula e mi dice “il suo medico non conosce la situazione del pronto soccorso? Ma chi è?”. Ho dato nome e cognome: mio, del mio medico e, se me la fossi vista brutta, anche del mio avvocato.
        Dopo una piccola discussione e una vana intercessione da parte di un portantino mi è stata fatta la carta con il codice di accesso: verde. Che dalle nostre parti significa due ore di attesa (se ti va bene) o dieci ore (se ti va male ma neanche tanto).
        Esco subito di lì e vado nella farmacia del complesso ospedaliero: mi ascoltano attenti e pieni di comprensione e poi mi danno il necessario per l’automedicazione: garze sterili, cerotto garzato e fialette con l’antiemorragico: 14,60.
        Ora ho il pollice seppellito sotto un cumulo di garze imbevute del liquido e nel punto della ferita è fiorita una chiazzetta colore rosa di maggio.
        Il bello di tutto questo è che non c’è stato nessuno, e ripeto, nessuno che abbia chiesto di vedere la ferita.

      • Armando 21 Giugno 2022 at 14:53 - Reply

        Per svolgere certe pratiche online l’assistito deve essere disposto a richiedere lo SPID ed a rinunciare all’interazione dal vivo. https://www.sanita.puglia.it/web/pugliasalute/servizi-online

        Molti preferiscono socializzare ed ogni scusa è buona, anche un taglietto, per affollare le strutture pubbliche… 😛

        • degiom 21 Giugno 2022 at 15:02 - Reply

          Ola Claudia
          Dispiaciuto per la tua ordinaria disavventura di mala sanità in un Paese sull’orlo del baratro (anche se, credimi, non in tutte le Regioni funziona così male, la Sanità pubblica)…

          Ehi Armando, come ti butta?
          Certo che tutto ti si può rinfacciare, tranne che il tuo impatto solidale, la simpatia e la non comune capacità empatica, vero? …

          • Claudia 21 Giugno 2022 at 16:40 - Reply

            No, e perché lo rimproveri, ancorché bonariamente? Lui è il ‘sistema’ di cui si sente parte, anima e corpo. E infatti ha già stabilito, ancorché scherzosamente, che il mio è un taglietto e come tale non va nemmeno guardato. Figuriamoci medicato in qualsivoglia maniera.
            Tranquillo Armando, ho fatto da sola: appena rientrata mi sono fatta la medicazione, l’ho ricoperta di pellicola poi mi sono dedicata alla pulizia: del pavimento, dei lavabo, delle maniglie del pensile. Pure lungo la lavatrice ho trovato una striscia di sangue colato fino a terra

            Ah e anche sulla maglietta che indossavo. Ci tenevo a fartelo sapere sapendo di farti piacere

            • Armando 22 Giugno 2022 at 17:04 - Reply

              Eh, che scandalo un codice verde invece che lasciare a Claudia il compito di decidere che priorità darsi… Lei quello che si era fatta l’aveva visto, mica come degiom che crede che “l’empatia” la si fumi… 😛

              • Claudia 22 Giugno 2022 at 22:49 - Reply

                Non ti smentisci mai, vero Armando? Leggi quello che ti fa comodo e poi intervieni solo per il gusto di fare il bastian contrario e a senso unico. E hai pure la faccia tosta di tacciare gli altri di inaffidabilità

                • Armando 22 Giugno 2022 at 23:45 - Reply

                  L’estraneo che abbia la faccia tosta di pretendere che io creda sulla parola a qualunque cosa questi affermi non può certo obbligarmi a credergli o ad assentire a qualunque altra assurda pretesa abbia. Non me ne frega nulla se sei abituata alle “camere dell’eco” e pretendi diversamente.

                • Armando 23 Giugno 2022 at 00:05 - Reply

                  L’osservazione sul “senso unico” è così stimolante che ho piacere di aggiungere che le narrazioni che le persone fanno spesso non sono un perfetta replica della realtà (cfr. effetto Rashomon) e può capitare dunque che in certa misura possano riflettere tratti personali anche se hanno la pretesa di essere “oggettive ed impersonali”…

                  • Claudia 23 Giugno 2022 at 10:47 - Reply

                    L’effetto Rashomon lo mandiamo a fare il paio (come per i noti attributi maschili) con la piramide di Maslow citata da un luminare di ortopedia per zittire le mie proteste dopo che avevano fatto passare a mia madre le pene dell’inferno

                    • Dedication 23 Giugno 2022 at 11:13

                      Attributi maschili? Credo che Maslow, in polacco e un po’ locco, li chiamasse Armandi, mentre Rasciomon, grazie al suo tiro ad effetto, li indentificasse come piddini.

                      Spero che il dito sitia bene, Claudia.

                      PS. Nessun utente e’ stato maltrattato nella stesura di questo messaggio.
                      PPS. Ogni riferimento a persone blah blah e’ puramente fattuale.
                      PPPS. Fatevela una cazzo di risata.

                    • Armando 23 Giugno 2022 at 12:51

                      Per la serie di racconti a senso unico avete letto Claudia con la bua e Dedi con rincoglionimento da longcovid… Non ridete che sono dei “traumatizzati”. 😛

  18. Cosimo Epicoco 22 Giugno 2022 at 06:35 - Reply

    Claudia: Ti racconto anch’io un giorno di ordinaria follia! Presso la Asl.del mio Paese. Occorreva riconfermare il mio nuovo medico di famiglia,(non sarebbe bastato il silenzio-assenso?) Quindi: Lunedì ore 05:00, sono alla portineria della Asl per poi alle 06:00 prendere il n di prenotazione, ed ero già il 27.Ore 08:00 l’unico P.C.dell’unico sportello anagrafe sanitaria risulta bloccato,”andatevene che vi…cambia se tornate domani!?” Sommossa generale! “allora aspettate, se si sblocca prima delle 11:00 bene!Se no tornate domani con lo stesso numero.”Ore 11:00 urla liberatorie:”si è sbloccato!” Finalmente alle ore 14:00 arrivo a casa. Colgo l’occasione di ringraziare l’on.Emiliano per avermi fatto bivaccare su di un gradino per ore (sono disabile,ma anche Sansone non avrebbe resistito ore in piedi!) E devo anche dare ragione a Feltri quando tempo fa da Giordano, ebbe a dire: ” i meridionali sono inferiori!” Chiedo: presso qualche sportello: anagrafe sanitaria lombarda avviene lo stesso? Grazie Nat per aver ospitato un mio fatto personale!

  19. Cosimo Epicoco 22 Giugno 2022 at 06:46 - Reply

    Armando: alle ore 09:00 del mio lunedì nero, vi fu un proclama dell’impiegata che cosi’diceva: “avverto che chi ha proceduto all’operazione conferma medico,con lo spid,la stessa è annullata!”Poi ti chiedo l’ultima parte del tuo commento è ironica vero? Lo spero! Diversamente non ho una parolaccia adeguata da lanciarti! Un saluto a Degiom!

    • Claudia 22 Giugno 2022 at 09:50 - Reply

      Massi’ che era ironico, lui è fatto così, solidarizza a sberle.

      Riguardo al tuo racconto, alla parola “rivoluzione” mi hai fatto venire in mente il film Ferdinando I re di Napoli quando Pulcinella dice al re “noi ci mettiamo quello che ci capita perché non ci ribelliamo”. Sai, negli ultimi dieci giorni mi è capitato di dover andare al pronto soccorso due volte, la prima per mio padre e la seconda per me. In entrambi i casi ci siamo finiti contro la nostra volontà. Ebbene, entrambe le volte ho piantato un casino un po’ per carattere e un bel po’ perché oggettivamente quella parte del sistema sanitario non funziona come dovrebbe, né dentro né fuori dell’ospedale, almeno qui da noi.
      Ma è anche vero che la gente è troppo rassegnata, troppo condiscendente. E chi lavora là dentro se ne approfitta. Come faccio ad esserne sicura? Perché ogni volta che sentono qualcuno che si agita “la fila scorre” come si suol dire.
      Quando mio padre riuscì finalmente ad entrare lo tennero dentro per quasi un’ora e, fra un accertamento e l’altro, vide con i suoi occhi il personale che ciondolava. Sbottò bonariamente dicendo “ma che andate facendo?” E un’infermiera alla fine gli rispose “caro signore, aspettiamo la fine del turno”.

    • Armando 22 Giugno 2022 at 17:14 - Reply

      Cosimo, non te la prendere se non faccio affidamento su quello che scrivi perché a rigor di logica non ci sarebbe stato nessun bisogno di dare informazioni che non avrebbero avuto alcuna rilevanza per i presente che erano andati di persona ad affollare gli sportelli dell’asl per socializzare…

      A che servirebbe dire (guarda la coincidenza) che uno specifico tipo di pratica è stata annullata a chi si trova di persona e non ha usato lo SPID? Magari quelli che l’empatia la fumano ti darebbero ragione a prescindere…

      • degiom 23 Giugno 2022 at 12:25 - Reply

        Visto che rialzi nuovamente la cresta dopo un periodo di (auto)esclusione quasi completa (quanto meno da questo post) solo due cosette veloci, sempre che tu abbia voglia di leggerle …

        – A proposito di socializzazione ed empatia, che può nascere comunque, ovunque (anche attraverso un post ed i suoi commenti) ti invito caldamente a leggere quanto scritto poco fa qui sopra, in risposta all’amico ATGR.
        Ci credi? Non ci credi? Da 1 a 10: indovina quanto può fregarmene …

        – A proposito di piaceri personali invece (non necessariamente condivisi o condivisibili) io ho fumato, fumo e fumerò il cazzo che mi pare. Non certo l’empatia: raschia in gola, come l’hascish cattivo.

        So long.

  20. Dedication 22 Giugno 2022 at 10:59 - Reply

    Claudia, un augurio di pronta guarigione. Ne sono capitate anche a me di storie simili, sia quando abitavo in Italia (taaanto tempo fa) ma anche qua in altrolandia. Potrei raccontarti di un unghia spaccata giocando a calcio, di venerdi’ sera dove mi hanno rimbalzato dalla guardia medica al PS e poi alla guardia medica di nuovo, con tanto di eminente practitioner che mi dice, guardando l’unghia sfondata, “e io cosa dovrei fare?”.
    Oppure della pediatra che mi raccomanda “il PS vicino chiude alle 5, quindi mi raccomandao, le bambine che abbiano emergenze prima di quell’ora”.

    Ovviamente ci sono i ciondolandi (come in ogni categoria lavorativa), ma forse c’e’ un problema piu’ di fondo, ovvero di fondi? E la chiusura degli ospedali locali magari non ha aiutato?

    E mi domando, chi e perche’ ha tagliato i fondi agli ospedali? Quale ideologia e’ stata seguita? Chi disse che il SSN non e’ sostenibile? Chi si e’ fatto bello per un decennio dei posti letto tagliati razionalizzati?

    • degiom 22 Giugno 2022 at 12:26 - Reply

      Ciao D

      Questa è facile: il centro dx del periodo del vecchio porco miliardario.

      In particolare, nelle Regioni gestite da loro (visto che la Sanità è di competenza delle stesse), in quelle ricche hanno spostato sul privato (e chi ha i soldi si cura; chi non li ha si fotta), in quelle povere hanno semplicemente chiuso ospedali, reparti e posti letto in genere.

      In Piemonte, ad esempio: tagli lineari del budget della Sanità del 20 + 20 % da “Piano di rientro” in 5 + 5 anni;
      due legislature regionali: esattamente il decennio che hai ricordato tu) …

      Bye

      • Dedication 22 Giugno 2022 at 17:40 - Reply

        Sbagliato.

        Governi Prodi e Monti. Al grido di “ce lo chiede l’Europa”.
        Esattamente come il titolo quinto, fatto da Bersanone.

        Dietro ogni tagli alla sanita’ c’e’ un partito: il PD.

        Un po’ di numeri?
        2012 Monti prmossi 8mld, mai erogati
        2013 Letta (PD) -8.4 mld
        2015-16 Renzi, Negq 16mld previsti
        2017 Gentiloni spesa sanitaria 6.4% (minimo dql 2007)

        1998 :1381 istituti, 5.8 posti letto/abitante
        2017 1000 istituti 3.6 posti letto/abitante

        in 10 anni sono spariti 37 mld. In questi 10 anni i governi sonos stati: Gentiloni, Renzi, Letta, Monti.

        Ovvero il GOTHa dell’eruopeismo. Se ami l’EU non ti lamentare dela sanita’.

        • degiom 23 Giugno 2022 at 12:37 - Reply

          NO D

          Concretamente, non è come scrivi: l’impostazione ministeriale dei tagli lineari alla Sanità è dovuta a quanto deciso nel 2008/09 da B, dall’allora Ministro della sanità e dal nano alla funzione pubblica (tuttora ministro, pensa un po’ come siamo combinati); l’unico scettico era tremonti (economia) che però abbassò la testa …

          Da ciò le Regioni recepirono il mandato di ridurre il deficit con il citato sopra “piano di rientro”, che si susseguì per due quinquenni consecutivi, a botte di 20% per volta, affossando la sanità in molte Regioni italiane.

          Io non risiedo ad Altroquando : vivo in Piemonte e lavoro nella Sanità piemontese e credimi : chiunque avesse combinato tali nefandezze a livello di decisioni politiche, avendone l’opportunità gli sputerei addosso ancora oggi, di sx o dx che fosse … Ma questo è quanto è successo.

  21. Cosimo Epicoco 22 Giugno 2022 at 13:41 - Reply

    Gentile Degiom: ma non sarebbe meglio una sanità all’americana? Almeno so cosa mi aspetta! Ti sembro ingenuo? Questa (Sic!)sanità italiana è come diceva Totò “ci sono uomini e caporali” Avendo molto tempo libero sto ascoltando il processo Cucchi, è saltato fuori un maresciallo che con le visite da prenotare al policlinico faceva, (più o meno) il bello e cattivo tempo) e al PM Musaro’ rispose: …”tutta l’Italia è così e che sveliamo l’arcano…!” Che te pare? Non è meglio pagarla la sanità?una pizza in meno, qualche giorno in me di vacanza e non devi aspettare 6 mesi (mio caso) per una visita ortopedica!

    • M.R. 22 Giugno 2022 at 14:44 - Reply

      “Non è meglio pagarla la sanità”, caro Cosimo, anche no, magari perché non tutti hanno i soldi per pagarsela e magari muori di peritonite perché non puoi permetterti un appendicectomia (che ovviamente l’assicurazione non copre).
      Ipotizzo, eh!

    • degiom 22 Giugno 2022 at 15:32 - Reply

      Cosimo, in USA fino a prima dell’Obamacare, che ha fornito di sanità pubblica gli indigenti, senza assicurazione ti facevano morire fuori dall’ospedale … In Italia metà dei pensionati sarebbero sepolti lì …

    • Armando 22 Giugno 2022 at 17:32 - Reply

      Sanità americana per quelli che non vogliono socializzare durante una fila e non attendono il loro turno al pronto soccorso… Perché anche Clauda ha diritto a quello che merita… 😛

  22. Cosimo Epicoco 22 Giugno 2022 at 15:08 - Reply

    M.R.: gentilissimo!: si vede proprio che (per tua “fortunissima”) hai poco a che fare con la A.s.l., io si! Agende chiuse (quindi se devi morire muori lo stesso) o devi “cacciare” non meno di 100 euro al privato.E l’invalido civile che prende 300 euro mensili? Come fa’? Procedure farraginosissime! Ti risparmio la procedura per avere le scarpe ortopediche. Non voglio caricare questo spazio in sportello reclami! Un saluto cordiale.

  23. Cosimo Epicoco 22 Giugno 2022 at 16:41 - Reply

    Degiom: allora sanità gratis e maledetta? Penso di si’! Se così dici! Va be’ la sanità non c’entra, sono le mascelle dei politici! Giusto?

  24. Claudia 23 Giugno 2022 at 11:14 - Reply

    Voglio raccontare un’ultima cosa legata al discorso delle “priorità” e poi mi taccio perché mi sono stufata anche di me.
    Alcuni mesi fa mio padre è stato malissimo e la sua dottoressa invece di prescrivergli l’unica cosa di cui aveva realmente bisogno (le analisi del sangue) gli prescrisse una serie di terapie fra l’inutile e il dannoso.
    Stanco, spossato e visibilmente gonfio in tutto il corpo cede alle pressioni di conoscenti e familiari e va al pronto soccorso. Dopo due ore, totalmente ignorato, se ne torna a casa. Alcuni giorni dopo è collassato, l’ho trovato delirante nel suo letto, ho chiamato l’ambulanza e dopo i controlli di routine (febbre, pressione, saturazione) hanno chiamato al telefono la dottoressa poi sono venuti da me dicendomi testualmente “la dottoressa pensa che si potrebbe provare a curarlo a casa”. Ho sgranato gli occhi. A quel punto il portantino mi dice “ma se lei vuole noi lo portiamo in ospedale”. E aspetta la mia decisione. Non ci potevo credere: ero in ansia terribile per mio padre e quelli mi stavano chiedendo di decidere della sua salute e forse della sua vita. Mi sono scrollata e ho detto “me lo portate in ospedale, cortesemente”.
    Arrivato lì gli hanno fatto, con comodo, le analisi: creatinina a 18. Di corsa in reparto.
    C’è mancato poco che mio padre perdesse l’uso dei reni.
    E adesso basta veramente

    • Armando 23 Giugno 2022 at 13:22 - Reply

      Non ci si poteva credere che avessero chiesto il consenso ad un familiare per il ricovero di una persona delirante, nei film avviene tutto diversamente…

      …lì, per esempio, esiste una prescrizione che recita “analisi del sangue” ed elimina il problema di individuare i test necessari tra centinaia di migliaia di possibilità.

      PS: Chiunque può andare in un laboratorio di analisi e può richiedere analisi privatamente senza prescrizione medica (dunque pagando prezzo pieno senza appoggiarsi al SSN).

beh?

Ultimi post