Leggi il nuovo diario di viaggio a fumetti!

Ho delle perplessità

Lascia un commento!

Ieri sera sono stato alla Festa del Cinema per l’anteprima del film di un regista che si chiama Pierfrancesco Diliberto detto PIF.
Il film si chiama “E noi come stronzi rimanemmo a guardare” (che troverete nelle sale il 25, 26 e 27 ottobre) e mi sento di dire che quando un autore ricorre a scurrilità tipo la parola “stronzi” già nel titolo è perché non ha più niente da dire…
Sto pensando se recensire il film con una vignetta: che ve ne pare?

by |Published On: 24 Ottobre 2021|Categorie: news|34 Commenti|

34 Comments

  1. am70 24 Ottobre 2021 at 15:54 - Reply

    “quando un autore ricorre a scurrilità tipo la parola “stronzi” già nel titolo è perché non ha più niente da dire…” … dipende, ma la scurrilità era barrata? perché se è barrata allora vale.
    (E poi non dire che non ti vogliamo bene…)

    • Anonimo 24 Ottobre 2021 at 16:37 - Reply

      Si, carina…

  2. Anonimo 24 Ottobre 2021 at 18:37 - Reply

    la vignetta

  3. Kilgo 24 Ottobre 2021 at 19:08 - Reply

    Ma, Nat, sei tu nella foto? Non ti si riconosce…complimenti per il gilettino da frociosauro. Baci.

    • natangelo 25 Ottobre 2021 at 07:05 - Reply

      Non mi si riconosce solo perché ho la cravatta!

      • Kilgo 25 Ottobre 2021 at 12:54 - Reply

        Si, io comunque avrei evitato di “rimanere a guardare” quel titolo…

  4. Andrea , coso. 24 Ottobre 2021 at 21:28 - Reply

    Copione ( lui ), e pure scurrile. Eccheccazzo.

  5. Anonimo 25 Ottobre 2021 at 09:22 - Reply

    Mah
    visti i nomi che circolano per il prossimo PDR ( ottuagenari rimbambiti, pregiudicati, nullità esaltate dai pidioti ecc. )
    Vorresti essere tu il prossimo PDR ?
    Peggio dei nomi che sentiamo pronunciare non sei.

  6. eliogabalo 25 Ottobre 2021 at 09:49 - Reply

    Più che sulla cravatta, io punterei il dito sulla coda di paglia (non inquadrata): il trucco della parolaccia tu l’hai già usato una volta – hai scritto “matteorenzi” sulla copertina del precedente.

    C’è un’altra parolaccia che dovrebbe essere vietata nei titoli: “Amore”.
    Aspè: echeccazz, hai usato pure quella, e fa 2 in un solo titolo! Scritta pure in grande, nella Maria Elena Boschi edition: ho controllato ora, di persona, nel bidone della carta (scherzo, eh? Non faccio la differenziata) 😉

    Come ci si sente, con dei fans come noi? 🙂
    C’è di peggio, dài: potresti chiamarti PierFrancesco (che se non sei un crisitano democratico, a che ti serve un nome così? A bilanciare il “Diliberto” e far capire che non sei quello della salma di Lenin?) 😀

  7. Anonimo 25 Ottobre 2021 at 11:37 - Reply

    È uscita l’autobiografia di Di Maio.

    Chi gliela ha scritta? Ma soprattutto perché?

    • Eliogabalo 25 Ottobre 2021 at 12:00 - Reply

      Gliel’ha scritta suo padre, in un anno sabbatico dentro la capannina condonata nell’orto! ..che vvuoi: quella, tengono!

      Apprezza il fatto che non abbia usato parolacce nel titolo, lui: mica ha bisogno di trucchi, con quei contenuti succulenti e titillanti😙

      • Anonimo 25 Ottobre 2021 at 12:23 - Reply

        “Un amore chiamato politica. La mia storia e tutto quello che ancora non sapete” 

        Noto due problemi:
        NON HA USATO IL CONGIUNTIVO,
        L’AMORE È PER LA POLTRONA.

        Sappiamo tutto, sappiamo già tutto !

        • eliogabalo 25 Ottobre 2021 at 12:34 - Reply

          Recensione stringata ma efficace 🙂

          Ma che tu sai, il congiuntivo si usa ancora?

          • Anonimo 25 Ottobre 2021 at 13:06 - Reply

            Certo.

            Vadi Eliogabalo, vadi !

  8. Anonimo 25 Ottobre 2021 at 13:32 - Reply

    Per che motivo una persona, mediamente dotata di intelligenza, con qualche spicciolo in tasca decide, anziché comperare una pizza margherita ed una birra, di spendere i soldi per l’acquisto della biografia di Di Maio ?
    – problemi mentali,
    – tavolino che balla,
    – barbecue da accendere,
    – riempire spazi vuoti nella libreria Ikea, tra un tomo di Camus ed uno di Kant,
    – voglia di suicidarsi con un valido motivo

    ??????????????????????????

  9. Anonimo 25 Ottobre 2021 at 13:41 - Reply

    Vedo ci sono anonimi che attaccano Degiom.
    Non io, non io ( viene voglia di registrarsi per non essere confuso ), ma anche no.
    Continua a pazientare, vecchio alcolizzato.

    • degiom 25 Ottobre 2021 at 15:39 - Reply

      Preso atto della tua netta dissociazione, commosso dalle belle parole spese, continuo a pazientare, sorseggiando amabilmente Cannonau (o Barbaresco) sino a che mi verrà concesso dalla trista mietitrice …

      PS Naturalmente, tra un sorso e l’altro continuerò a perculare i fenomeni del post e/o a redigere le lenzuolate così
      tanto apprezzate da uno dei tuoi omonimi, se invogliato dal tema o stimolato da interlocutori senzienti.

  10. ervesto 25 Ottobre 2021 at 13:51 - Reply

    Già, Pif, il vuoto con il nulla intorno (non è un concetto, è un assioma che come tale non ha bisogno di essere spiegato, tanto meno a coloro che insultano), ciao ciao p.s. qualcuno abituato a vivere di eroi e di dogmi è rimasto pietrificato dalle parole di Nat, patetico il tentativo di nasconderlo con uno sciatto ciarpame di parole maledestre, ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah

  11. degiom 25 Ottobre 2021 at 15:47 - Reply

    I contenuti dei post che digiti ti definiscono con precisione assoluta.
    Risulta arduo, escogitare insulti peggiori …

    • ervesto 25 Ottobre 2021 at 19:11 - Reply

      Vorrei invitarti a lasciar perdere, visto che sei platealmente negato nell’esercizio della scrittura (neanche la lista della spesa…), nonché in quello del pensiero, ma tutto sommato un criceto che gira la ruota ha i suoi lati divertenti…

  12. Non sono un comico 25 Ottobre 2021 at 18:07 - Reply

    E’ mai possibile che si debba sempre finire a prendersi a pesci in faccia?
    E’ impossibile che esista un luogo in cui si possano postare le proprie fesserie senza dover sempre finire con l’insultarsi a vicenda. E ‘sti stracazzi!!

    • Anonimo 25 Ottobre 2021 at 18:16 - Reply

      bravo

    • ervesto 25 Ottobre 2021 at 19:16 - Reply

      Hai ragione, ma qualche minus habens pensa che questo spazio sia di sua proprietà e non esita a insultare chi ha posizioni differenti, so che non è intelligente da parte mia, ma dargliela vinta non ci riesco proprio (però dovrò tener presente che ci sono persone come te che non meritano queste sguaiatezze di basso rango, a te chiedo sinceramente scusa). p.s. ovviamente gli insulti nei miei confronti erano iniziati qualche post fa, proprio su quel vuoto con il nulla intorno nomato pif

      • Non sono un comico 25 Ottobre 2021 at 20:11 - Reply

        “minus habens” vedi, è proprio questo che è scorretto.
        Denigrare le capacità intellettuali, dialettiche o addirittura fisiche dell’interlocutore.
        Si è in disaccordo con quanto scritto? Si argomenta sul punto.
        Partire col sminuire la “persona” della controparte porta solo a provocare la medesima reazione.
        Il tutto, se inserito in un contesto comune, crea un ambiente tossico e sgradevole che trasforma un piacevole scambio di battute in una corsa a sopraffare l’interlocutore.
        E’ brutto lasciare il blog con l’amarezza e il disappunto invece che con un sorriso.
        Scusami, rispondo a te ma ovviamente il discorso riguarda tutti, chi scrive compreso.

        • Claudia 25 Ottobre 2021 at 20:53 - Reply

          Guarda che questi si divertono un mondo a prendere e a prendersi a clavate, come a carnevale. E poi, scusa, se l’insulto è sdoganato dall’alto non ci si dovrebbe stupire se si scatena una sorta di “tana liberi tutti”

          Ps. domani vado a comprare il libro di Di Maio; grazie ad anonimo 10 di 26, anonimo 12 di 26 e anonimo 15 di 26 per lo stimolo culturale

          • Non sono un comico 25 Ottobre 2021 at 22:40 - Reply

            Ti anticipo un estratto del tuo prossimo acquisto:”Al suo arrivo in hotel indossava una camicia, il primo bottone sbottonato, la sua abbronzatura era forte, decisa, molto estiva e gli conferiva un’aria spensierata. Veniva dal Circeo, o da Gaeta, non lo ricordo con esattezza. ”
            Indovina di chi sta parlando?

            • Claudia 26 Ottobre 2021 at 10:16 - Reply

              Se è chi penso io ne compro due, di libri: uno lo leggo, l’altro lo incornicio

            • degiom 26 Ottobre 2021 at 10:17 - Reply

              Di Makkox, ovviamente … ;-D

            • Kilgo 26 Ottobre 2021 at 12:57 - Reply

              Mi sembra ovvio, sta parlando del Frociosauro.

            • natangelo 26 Ottobre 2021 at 13:12 - Reply

              Ahahhahaha è un estratto del libro di Di Maio, e sta parlando di conte

  13. Marcello Tommasini 25 Ottobre 2021 at 20:27 - Reply

    chiaro che si

  14. Anonimo 26 Ottobre 2021 at 11:18 - Reply

    Dopo Tafazzi, cosa ?

    Comperare il libro che hanno scritto per il bibitaro…….

  15. Anonimo 26 Ottobre 2021 at 12:13 - Reply

    Mi pare il minimo:

    https://ibb.co/7KHZ60N

  16. PIF ha spiegato la nascita della DC, il che mi fa tendere al trastaggio, fatti i pazzi tuoi stavolta😘

beh?

Ultimi post