news

Home»Articoli»news

Genova 2001 secondo il fumetto (e secondo me)

Lascia un commento!

Da Il Fatto Quotidiano del 21 Luglio 2021

“Duttile” significa che un materiale – sottoposto a pressione – può essere alterato, plasmato o deformato. La memoria, ad esempio, è duttile: col tempo alcuni ricordi si modificano e altri si cancellano, ma ce ne sono alcuni che rimangono precisi e – anzi – diventano più lucidi col passare degli anni. Nemmeno un frammento di ricordo è andato perduto dei fatti del G8 di Genova, nonostante siano trascorsi venti anni. Venti anni da quando, durante il vertice dei capi di governo dei maggiori Paesi industrializzati, nelle piazze e nelle strade genovesi esplosero tumulti e proteste e un manifestante di ventitré anni – Carlo Giuliani – venne ucciso dai carabinieri. Venti anni da quei giorni in cui le forze dell’ordine pestarono, abusarono, torturarono e massacrarono. La memoria di quei giorni non ha perso un pixel grazie a film, documentari, libri, interviste, saggi e mostre che non smettono di raccontare – in quella forma di racconto che diventa denuncia – quanto accaduto.Pure il fumetto è duttile e lo dimostrano le riedizioni di due volumi arrivate in libreria in occasione del ventennale di Genova 2001. La casa editrice BeccoGiallo, in linea con la sua tradizione d’inchiesta e denuncia civile, pubblica una nuova edizione (la prima è del 2008) di Dossier Genova G8, con Gloria Bardi ai testi e Gabriele Gamberini ai disegni. Non è un fumetto ma un vero e proprio documentario a fumetti: le tavole acquerellate con colori desaturati sono precise come fotografie; le didascalie e i dialoghi sono asettici come fascicoli d’indagine. Alcune strisce sono incorniciate dai dentelli di una pellicola, come se fossimo in tribunale e ci stesse scorrendo davanti agli occhi il video di un delitto. D’altronde il titolo del volume ne mette bene in chiaro le intenzioni: un “Dossier” sul G8 di Genova, un fumetto che serve a conoscere, a “capire” la portata degli eventi del 2001. Ma il fumetto è un mezzo duttile, lo abbiamo detto, e può illustrare la stessa memoria e gli stessi tragici fatti con una veste del tutto diversa, come dimostra l’altro volume arrivato (anzi, tornato) in libreria in questi giorni. Non un libro per “capire”, ma per “sentire”: si intitola Nessun Rimorso, edito da Coconino-Fandango, e raccoglie le voci e le testimonianze dirette di fumettisti che in quei giorni a Genova c’erano oppure li hanno vissuti in via mediata. Sono pagine militanti, che grondano sangue, rabbia e lacrimogeni. Anche questo volume è una riedizione di un libro uscito per la prima volta nel 2006 con il titolo GevsG8: Genova a fumetti contro il G8 per iniziativa di “Supporto legale”, progetto collettivo nato nel 2004 per sostenere il Genoa Legal Forum e al quale è devoluto il ricavato delle vendite. Nella prima edizione il volume contava solo diciotto autori, nella nuova edizione ne troviamo trentasei: alcuni nomi di rilievo scompaiono, ad esempio Gipi, ma altri se ne aggiungono come Reviati, Martoz e Prenzy. Ogni autore porta la sua voce: la parte del leone la fa Zerocalcare che regala al volume almeno una cinquantina di tavole oltre alla copertina e alla quarta di copertina. C’è chi racconta che non c’era, come Rita Petruccioli; c’è chi riesce a far ridere, come Claudio Calia, che racconta l’unica cosa divertente capitatagli nei giorni del G8 (e riesce a essere divertente e al tempo stesso, in pochissime pagine, a chiudere con un finale atroce) e chi la butta sulla filosofia bislacca come quel genio di Maicol&Mirko (la domanda del bambino ai genitori “reduci” di Genova – “Mamma, i buoni soffrono?” – racchiude il senso del libro, e forse della vicenda). Ecco, l’ordine in cui andrebbero letti questi due fumetti è questo: prima Dossier G8 in cui gli autori si eclissano mettendo in pagina il fatto nudo e freddo come un corpo dissezionato in obitorio, poi Nessun rimorso che è il gesto di un corpo vivo che si alza la maglia e mostra le cicatrici per ricordarci, ancora oggi come negli ultimi venti anni, che Genova non si dimentica.

Nessun Rimorso
AA.VV.
Coconino-Fandango
link amazon

Dossier Genova G8
Bardi-Gamberini
BeccoGiallo
link amazon

Di |2021-07-26T09:17:01+02:0026 Luglio 2021|Categorie: nat show, news, recensione, vita varia|Tag: , |39 Commenti

Oggi sul Fatto

Lascia un commento!

Oggi su Il Fatto Quotidiano in edicola vi racconto il G8 visto dal fumetto, con “Nessun Rimorso” di Coconino-fandango e “Dossier Genova G8” di BeccoGiallo e con una bella immagine di Rita Petruccioli

Di |2021-07-21T13:57:53+02:0021 Luglio 2021|Categorie: news|Tag: |1 Commento

Il dilemma del vaccino

Lascia un commento!

Stamattina alla rassegna stampa in radio ha chiamato un tizio della provincia di Torino, over 60 e operatore nel settore sanitario. Ha detto che lui non si è vaccinato e per ora non si vaccinerà perché lui non pensa solo ai milioni di italiani ma guarda “al quadro globale” e quindi si è messo “in fondo alla lista d’attesa” di tutta l’umanità: ci sono milioni di esseri umani che non hanno accesso al vaccino a causa dei brevetti e delle società farmaceutiche e lui si vaccinerà solo dopo che l’ultima anima del Biafra avrà avuto la sua iniezione.

(in foto: ho appena iniziato il secondo round con astrazeneca)

Di |2021-07-18T10:53:02+02:0018 Luglio 2021|Categorie: news|66 Commenti

Oggi in edicola

Lascia un commento!

Sul Fatto Quotidiano oggi in edicola vi racconto una storia straordinaria: quella di noi giovani(ssimi) vaccinati agli OpenDay di Astrazeneca e quello che ci è successo quando poi non si è capito bene cosa cazzo è successo ma intanto leggetelo perchè come sempre sono STORIE DI VITA VERA VISSUTA.

dav

Di |2021-06-13T18:40:29+02:0013 Giugno 2021|Categorie: news|1 Commento

Oggi in edicola

Lascia un commento!

“ho visto la gente della mia età andare via…”
Oggi su Il Fatto Quotidiano in edicola vi racconto nel dettaglio e in prima persona gli effetti del vaccino anticovid su noi trentenni. Un viaggio andata e ritorno all’inferno. Ora in edicola!

Di |2021-05-27T14:12:47+02:0027 Maggio 2021|Categorie: news|2 Commenti

#cartoonistday

Lascia un commento!

Il 5 maggio è il #cartoonistday ma è stato completamene ignorato! Grazie a tutti, eh! Me ne ricorderò alla prossima ‘giornata mondiale di qualsiasi cosa’…

Di |2021-05-05T20:48:08+02:005 Maggio 2021|Categorie: news|23 Commenti
Torna in cima