Leggi il nuovo diario di viaggio a fumetti!

Commissari Tecnici-scientifici

Lascia un commento!

Commissari Tecnici-scientifici – la mia vignetta per Il Fatto Quotidiano oggi in edicola!
#greenpassobbligatorio #covid #bonucci #chiellini #fumettiitaliani #vignetta #fumetto #memeitaliani #umorismo #satira #humor #natangelo

by |Published On: 15 Luglio 2021|Categorie: satira, vignetta|tag = , , , , |35 Commenti|

35 Comments

  1. Anonimo 15 Luglio 2021 at 12:19 - Reply

    Divina !

    È il metodo adottato nella scelta dei ministri.
    Come potevano finire Di Maio agli esteri o Lamorgese agli interni, altrimenti?

  2. Armando 15 Luglio 2021 at 12:40 - Reply

    Da “forza pallone!! a “siamo nel pallone!”

  3. Doc Brown 15 Luglio 2021 at 13:01 - Reply

    …il governo dei migliori … però magari se le discoteche riaprissero davvero ci leveremmo di torno Dj Mojito. Penso che un tentativo si potrebbe fare.

  4. Dedication 15 Luglio 2021 at 13:32 - Reply

    Dati al 14/07.

    Morti per Covid: 23
    Media a 7 giorni: 16

    Nonostante festeggiamenti scudetto Inter.
    Nonostante rave parties, assembramenti ecc.

    Gli allarmisti possono sucarlo, per usare un Natangelismo.

    • am70 15 Luglio 2021 at 13:49 - Reply

      invece no, perché le persone che muoiono per il covid oggi sono persone che si sono contagiate settimane fa, quando anche non mesi: gli effetti dell’impennata dei contagi li vedremo nel nr di decessi a metà Agosto, non il 14/7

      • Magar 15 Luglio 2021 at 14:20 - Reply

        I festeggiamenti per l’Inter che ha citato lui erano quasi due mesi fa, infatti.

        Rimanere generalmente prudenti sì, fare un dramma nazionale di ogni “scivolone” (compresi quelli estremamente eccezionali!), anche no.
        I vaccini non ce li stiamo facendo per passatempo, servono a disaccoppiare contagi e malattia grave, perché i contagi non li potremo evitare per sempre, visto il prezzo delle restrizioni.

        • Armando 15 Luglio 2021 at 14:53 - Reply

          C’è anche la possibilità di essere infettati da più varianti contemporaneamente e di produrne di nuove per ricombinazione. Servono solo cavie umane inclini agli “scivoloni”.

          https://www.newscientist.com/article/2268014-exclusive-two-variants-have-merged-into-heavily-mutated-coronavirus/

          I vaccini non hanno il proposito di incoraggiare gli “scivoloni”.

            • Dedication 15 Luglio 2021 at 15:07 - Reply

              Ammesso e non concesso che tutto cio’ abbia una base.

              1) UK e California. Due tra i posti con la piu’ alta concentrazione di vaccinati al mondo (credo totally vaccinated sia al di sopra del 65% in California). Chissa’ che avesse ragione quel tale che diceva che non si vaccina mai nel mezzo di una pandemia.

              2) Notare come, se la curva scende, e’ grazie ai vaccini (o al lockdown) ma MAI alla bella stagione. (Occam suicida).
              Se la curva salte: colpa dei festeggiamenti/disocteche/mare di due tre mesi prima che ha certissimamente creato le varianti.

              • Armando 15 Luglio 2021 at 19:52 - Reply

                Immagino che quel tale non usi neanche gli antibiotici per evitare che si sviluppino varianti resistenti.

                Ammesso che Lei non faccia satira della parte politica che pretende di sostenere è deludente che scriva supercazzole quando si menzionano fonti che riportano informazioni sulla comparsa di nuove varianti di interesse o su ulteriori meccanismi di mutazione tramite fenomeni di ricombinazione.

                Ogni infezione crea occasione per “estrarre al lotto” nuove varianti: è un fatto di biologia sulla quale il fancazzismo non può nulla.

                • Armando 15 Luglio 2021 at 19:53 - Reply

                  varianti *batteriche resistenti.

                • Anonimo 16 Luglio 2021 at 10:18 - Reply

                  “Immagino che quel tale non usi neanche gli antibiotici per evitare che si sviluppino varianti resistenti.”

                  Caro lei: e’ cosi’ che si sono sviluppati batteri resistenti agli antibiotici: uso “esagerato” degli stessi.
                  Non sono io a dire che non si vaccina in pademia: mi astengo dall’avere un’opinione in merito. Ma noto che la sua previsione, ovvero la comparsa di varianti vaccino-resistenti si sta verificando.

                  • Armando 16 Luglio 2021 at 10:54 - Reply

                    Caro Lei l’uso “esagerato” è l’unico che ha vagamente capito? Si curi con l’omeopatia per non “esagerare”.

                    Non sembra abbia pensato all’uso inappropriato (senza virgolette) dove -ad esempio-. la concertazione plasmatica del principio attivo non è mantenuta ad intervalli terapeutici richiesti e ciò per via una non corretta adesione alle prescrizioni mediche. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC151721/

                    “Gli antibiotici vanno assunti solo dietro prescrizione da parte del medico. È importante assumere le dosi consigliate, senza eccedere o ridurre autonomamente il dosaggio, e non interrompere la cura prima del tempo indicato dal medico. Un comportamento non corretto, infatti, potrebbe ridurre l’efficacia della terapia e aumentare il rischio che i batteri sviluppino resistenza all’azione di quell’antibiotico, rendendolo quindi inutile.” (ministero della salute FAQ sulle antibioticoresistenze)

              • degiom 16 Luglio 2021 at 11:10 - Reply

                Ciao D

                Eh no, a questo punto replico, mio caro!
                Hai postato ben 2 commenti consecutivi sui quali sono completamente d’accordo con te …

                Devo cominciare a preoccuparmi? ;-D

                bye

                PS Dipendente ASL, sono uno di quelli che ha fatto da vera e propria cavia ai vaccini: cominciati in
                Italia il 31 dicembre, mi hanno somministrato la prima dose il 04 gennaio e la seconda il 25;
                disturbi, effetti collaterali? Sincero sincero? Non me ne sono manco accorto …

          • Magar 15 Luglio 2021 at 16:55 - Reply

            Incoraggiare gli scivoloni no, prenderli con tranquillità se capitano d’estate, sì.
            Smettere di respirare in attesa che si sviluppi la variante Terminator non porta a nulla di buono.
            Sennò, proporzionalmente, in autunno dovremmo rimetterci in lockdown e rimanerci per altri 2-3 anni (se va di culo), hai visto mai che nasca la Omega?

            No, quel tale non aveva ragione, il vaccinato infetto ha carica virale più bassa del novax infetto, quindi dà meno chance al virus di replicarsi e mutare.

            • Armando 15 Luglio 2021 at 20:24 - Reply

              Il virussé non è senziente e dunque non gli può mica fregare un cazzo della “tranquillità” altrui. L’evoluzione del virussé però è indirettamente influenzata dalle azioni che collettivamente fanno le potenziali cavie da incubazione.

              Ce li ha presente quelli che le catastrofi le cercano in laboratori di livello 4 di biosicurezza?

              Purtroppo i fresconi (con livello zero di biosicurezza) sono laboratori bipedi deambulanti di eccellenza con tecnologia “a prova di idiota”.

              Chiaro che si prende tutto in tranquillità finché non si accumulano sufficienti evidenze sulle nuove varianti di interesse: mica c’è Dedication che “vede con anni in anticipo” tutte le varianti usciranno e che caratteristiche avranno? Fosse così non sarebbe un azzardo giacché conosceremmo in anticipo il peggio che potrebbe capitare.

              PS: Il vaccinato (con una dose) infetto può ancora (incubare e ) trasmettere il virus anche se il rischio di trasmissione è dimezzato. Con due dosi non ho reperito sufficienti informazioni ma verosimilmente il rischio di trasmissione non è nullo. Due dosi hanno un efficacia al 70% sulla forma sintomatica della variante delta. Il vaccinato infetto e sintomatico non so se ha una carica virale bassa.

              • Magar 15 Luglio 2021 at 21:02 - Reply

                Uff, mi ha piazzato la replica dove gli è parso, cioè sotto.

      • Dedication 15 Luglio 2021 at 14:38 - Reply

        Caro utente, grazie per questa spiegazione.

        Le faccio notare che l’Inter era maggio, al seguito del quale Repubblica (absit iniuria verbis) titolava:
        “Festa scudetto Inter, preoccupa la ‘variante nerazzurra”
        E che successivamente l’agi noto’ che:
        “La festa scudetto dell’Inter non ha avuto ricadute sulla curva dei contagi”
        https://www.agi.it/cronaca/news/2021-05-20/festa-scudetto-inter-nessuna-ricaduta-curva-contagi-12611054/

        Lei che, giacche si infroma su Repubblica e Fascio quotidiano e’ mentalmente superiore ad un Leghista, mi conferma che Maggio e’ circa due mesi prima di Luglio?

        Comunque a meta’ Agosto ci vediamo di nuovo e quando NON ci saranno morti a centinaia, lei ammettera’ di essere un cretino?
        Cosi’, con simpatia.

        Le faccio presente che le stime della scienzah, che tanto ha presa sui gente con evidenti problemi psichiatrici, non ci prendono moltissimo:
        https://video.repubblica.it/cronaca/riaperture-lo-studio-della-fondazione-kessler-rischiamo-1300-morti-al-giorno-a-meta-luglio/386203/386929
        “300 – 1300 morti al giorno a meta’ luglio.
        Risultato: 23.
        Un errorino tra il 1204% eil 5552% !!!. Non male per degli sceinziati.
        Giacche’ non si spara sulla croce rossa, lascio perdere GIMBE e lo zanzarologo.

      • Anonimo 15 Luglio 2021 at 14:39 - Reply

        Il commento non e’ passato.

        Ci vediamo ad agosto allora.

        PS. Legga Magar che le fa notare una cosina importante.

  5. jftaron 15 Luglio 2021 at 16:32 - Reply

    Andiamo a messa tutti i giorni! Se gli idioti degli assembramenti ci fanno morire almeno andremo in paradiso

    • Anonimo 15 Luglio 2021 at 21:25 - Reply

      Andare a messa tutti i giorni ed invocare il Sacro Cuore di Maria!
      Un altro idxxxa l’ha già detto!
      Ah mi sovvenisse il nome…….

  6. Magar 15 Luglio 2021 at 21:01 - Reply

    Infatti io non attraverso mai la strada per andare a comprare il pane, che, sei matto? Mica posso conoscere in anticipo il peggio che potrebbe capitare, ovvero che un’auto impazzita imbocchi all’improvviso la strada urbana a 200 km/h e mi investa. Sarebbe un azzardo…

    No, il rischio non è nullo. È basso. È abbastanza basso da vivere tranquilli (noi sì, siamo senzienti): prudenza, senza paranoia, valutando costi e benefici.
    Il vaccino rende più difficile la nascita di nuove varianti, vaccinarci è già un’azione appropriata al livello di rischio che pone un nemico che ancora non esiste, e che potrebbe non esistere mai. Per questo è importante che raggiungiamo livelli alti di copertura prima che finisca Sant’Estate, e per questo sono una pigna nel culo i novax.

    (Il CDC parla di “lower viral load” per i vaccinati “if infected”, senza distinguere tra asintomatici e sintomatici: https://www.cdc.gov/coronavirus/2019-ncov/science/science-briefs/fully-vaccinated-people.html)

    • Armando 15 Luglio 2021 at 23:23 - Reply

      Magar lasci stare le false analogie che cambiano le carte in tavola.

      L’analogia pertinente è l’antibiotico resistenza: e NO, anche lì non consigliano di fare “scivoloni”. Non dicono “stai sereno” e fai quel cazzo che ti pare. Allo stesso modo i vaccini non servono ad incoraggiare comportamenti poco avveduti.

      In households where the index case was not vaccinated before testing positive, there were
      96,898 secondary cases out of 960,765 household contacts (10.1%). There were 196
      secondary cases in 3,424 contacts (5.72%) where the index case received the ChAdOx1
      nCoV-19 vaccine 21 days or more before testing positive, and 371 secondary cases in 5,939
      contacts (6.25%) where the index case received the BNT162b2 vaccine 21 days or more
      before testing positive. (estratto della pubblicazione citata nell’articolo del governo uk)

      Vaccinati infetti hanno infettato i familiari. Il rischio (ODDS RATIO) è dimezzato.
      https://www.gov.uk/government/news/one-dose-of-covid-19-vaccine-can-cut-household-transmission-by-up-to-half

      • Armando 15 Luglio 2021 at 23:38 - Reply

        Questo studio è menzionato nella bibliografia dell’articolo CDC alla nota 56
        C’è anche il problema che le nuove varianti potrebbero rendere alcuni studi parzialmente inapplicabili.
        Per questo le stime di efficacia vaccinale vengono ripetute.
        https://twitter.com/EricTopol/status/1414353013817319428

    • Armando 15 Luglio 2021 at 23:27 - Reply

      L’OMS tuttora non dà ad intendere che i vaccinati abbiano un rischio trascurabile di trasmettere l’infezione.

      Vaccines provide at least some protection from infection and transmission, but not as much as the protection they provide against serious illness and death. More evidence is needed to determine exactly how well they stop infection and transmission.

      After being vaccinated, individuals should continue taking simple precautions, such as physical distancing, wearing a mask, keeping rooms well ventilated, avoiding crowds, cleaning hands, and coughing into a bent elbow or tissue. Get tested if you are sick, even if you’ve been vaccinated. Check local advice where you live and work. Do it all!

      (14 July 2021)
      https://www.who.int/news-room/feature-stories/detail/vaccine-efficacy-effectiveness-and-protection

  7. Magar 16 Luglio 2021 at 00:07 - Reply

    Il CDC resta più incoraggiante: “Accumulating evidence indicates that fully vaccinated people without immunocompromising conditions are able to engage in most activities with very low risk of acquiring or transmitting SARS-CoV-2. The benefits of avoiding disruptions such as unnecessary quarantine and social isolation might outweigh the low residual risk of becoming ill with COVID-19, generally with mild disease, or of transmitting the virus to others.”

    In ogni caso, il bilancio rischi/benefici delle restrizioni non è strettamente materia delle organizzazioni sanitarie, nel senso che coinvolge fattori che vanno al di là dell’ambito sanitario. OMS, ISS italiano, CDC americano, forniscono autorevoli pareri, che però non sono la Bibbia, a differenza di quando parlano di dati scientifici sul virus.
    (Peraltro quello dell’OMS – in sé non immune alle cantonate – deve adattarsi a situazioni diversissime, da UK con copertura al 53% all’Australia con un 9,8%: l’effetto di un focolaio acceso da vaccinati infetti è diverso.)

    Di nuovo, non si parla di incoraggiare a fare tutti “un po’ come cazzo ci pare”, bensì di avere un margine di tolleranza rispetto ad episodi sporadici, in un contesto generale di cautela. Sennò non ne usciamo mai.

    • Armando 16 Luglio 2021 at 07:21 - Reply

      Tutto bene finché la gente pensa di avere lo scudo spaziale e fa assembramenti senza mascherina intorno ad un autobus.

      L’OMS si rivolge ai vaccinati senza fare distinguo perché parla di rischio di trasmissione e di infezione di un vaccinato. Che costui non muoia dipende dalla variante che gli ha dato la sorte.

      Una nuova variante “di interesse” (cioè degna di nota rispetto al resto) è un evento raro ma una volta nata “dalla coincidenza” viene prodotta in serie: Caso mai infettasse qualcun altro per uno scivolone (come finora è capitato per le altre) ne sentiremo certamente parlare.

      Il vaccino serve per diminuire laletalità, per ridurre il tasso di ospedalizzazione MA dal punto di vista delle statistiche aggregate e diminuire la velocità di diffusione del virus (Rt)

      Fallacia ecologica è un concetto che è legato ai ricercatori, la ricerca che svolgono, e la conclusione erronea che deducono dal risultato della ricerca. Fallacia ecologica è una situazione in un ricercatore che effettua una ricerca su un gruppo e successivamente si applica il risultato dal gruppo ai singoli membri del gruppo. In altre parole, il ricercatore è erroneamente applicando il risultato dell’aggregato alle unità all’interno del gruppo.

      https://www.snowviewfarm.com/che-cosa-e-una-fallacia-ecologica/#

      Il vaccino protegge dall’ospedalizzazione per variante delta a livelli molto alti ma non in tutti: qualcuno crepa credendosi fortunato. Ma le statistiche aggregate non dicono mica chi lo sarà dicono che ci saranno meno ospedalizzazioni. Non autorizza il singolo a pensare di tenere comportamenti più lassi perché “non muoro”.

      Da un punto di vista di protezione individuale dovrebbe essere irrilevante che muoiano meno persone: a meno che non si voglia fare qualche azzardo. Se ciò fosse dal punto di vista delle statistiche aggregate moriranno pochi vaccinati per variante delta.

      • Magar 16 Luglio 2021 at 07:48 - Reply

        Ottimo, dunque propongo di non fare assembramenti senza mascherina attorno agli autobus tutti i giorni.

        Invece, dal punto di vista della protezione individuale, è assolutamente indispensabile fare quel genere di “azzardi”. Nelle nostre azioni quotidiane non abbiamo mai la certezza che la sventura (una di quelle statisticamente basse ma significative) non capiti proprio a noi. Se vado in auto al mare, le statistiche aggregate non dicono mica se morirà qualcuno in un incidente proprio quel giorno, né chi sarà. Dunque guido prudentemente, non resto a casa per paura.

        • Armando 16 Luglio 2021 at 08:54 - Reply

          La vedo un po’ debole sulle analogie: Nelle sue avventure quotidiane spero non attraversi la strada ad occhi chiusi per avere la prova che non basta meramente escludere verbalmente i comportamenti a rischio dalla pratica individuale del proverbiale frescone.

          A livello individuale i comportamenti a rischio in oggetto sono l’equivalente del fare la roulette russa (quella dove si muore): Dal punto di vista della probabilità il numero di tentativi totale aumenta la probabilità cumulata di evento letale ma nessuno può escludere che tale evento capiti al primo tentativo.

          Il motivo per cui l’OMS faceva la raccomandazione citata era evitare una fallacia ecologica: avvertiva “laggente” di non credere di avere lo scudo spaziale e li informava che non c’è il “soddisfatti o rimborsati” invitandoli a continuare ad osservare un elenco di precauzioni. Oltre ad incoraggiarli a non essere un pericolo per gli altri.

          Nessuna parte legittima la piega caricaturale che Lei sta dando.

          • Armando 16 Luglio 2021 at 09:05 - Reply

            Per inciso l’OMS non mette postille che minimizzano i comportamenti a rischio tipo il “prenderli con tranquillità se capitano d’estate” come chi cerca giustificazioni per il fatto di fregarsene. 😉

            • Magar 16 Luglio 2021 at 22:02 - Reply

              Come già detto, le raccomandazioni dell’OMS su quanto rischio (o di contro quante limitazioni) dobbiamo accettare nelle nostre vite valgono fin lì: non è questione tecnico-scientifica.

              Tutte le mie analogie “sbagliate” non si capisce in cosa differiscano dalla roulette russa se non nel numero di colpi nel tamburo.
              Tu vuoi dire che il rischio per te è alto, mentre quello delle altre azioni è basso? Ok in senso relativo, però la soglia tra alto e basso in assoluto, tra “me ne frego” e “evito, per sicurezza”, resta oggetto di valutazioni soggettive, su cui esistono punti di vista diversi (e magari sfumati).

              Non dobbiamo credere di avere lo scudo spaziale né paralizzarci per mancanza di scudo spaziale.

              • Armando 17 Luglio 2021 at 01:37 - Reply

                Differiamo nel giudizio sul grado di ambivalenza di alcune affermazioni sulla violazione di prescrizioni non facoltative (non le decido mica io). Poi certamente esistono precauzioni facoltative lasciate alla discrezione dei singoli.

  8. Agostino 16 Luglio 2021 at 06:13 - Reply

    Armando, non parlare mai di antibiotico resistenza perché l’antibiotico serve solo sui batteri ed è inefficace sui virus

    • Armando 16 Luglio 2021 at 07:32 - Reply

      Eh, bravo. Le nozioni di base hanno un uso più estensivo di quello che Lei immagina. In un caso si trattava di una analogia per sottolineare che esistono fattori legati al comportamento umano che influenzano la comparsa di varianti.
      In un altro si trattava di caratterizzare il paradosso di chi non userebbe antibiotici per evitare l’insorgere di antibiotico-resistenze. Non parevano concetti complicati.

  9. Anonimo 16 Luglio 2021 at 06:59 - Reply

    Non si è ben compreso il senso della vignetta.
    La Giuventus detta legge nel campionato di calcio ed ora cerca di espandersi nella società civile.
    Chi ci potrà salvare ?

beh?

Ultimi post