attentato

Home»Articoli»Tag: attentato

guarito

Lascia un commento!

Quella di oggi per Il Fatto Quotidiano non ce l’ho perchè l’ho lasciata in redazione. Era una vigna sulle riforme ad personam (guarda un pò).

Ma siccome siam qui, vi posto un’altra vignetta sulla guarigione prontissima di Berusconi.

Per la Gioia di grandi e piccini, ci sono Dio E Gesù.

Io, per la cronaca, questa mattina mi son svegliato perdendo sangue e credo sia il modo scelto da Dio per dirmi che sto sbagliando. Interrogherò  Silvia Paone in proposito.

Di |2010-01-14T11:32:00+02:0014 Gennaio 2010|Categorie: Senza categoria|Tag: , , , |0 Commenti

Guarito

Lascia un commento!

esiste una serie di vignette segreta che ho inventato ieri sera e che si chiama ‘Le impubblicabile’ consiste in tutte quelle vignette che per una serie di ragione non raggiungono la diffusione a mezzo stampa ma nonper questo cessano di esistere (leggi, di essere diffuse con altri mezzi).

E’ opinabile che la stampa sia un mezzo di propagazione della vignetta migliore del web (fuori di dubbio è che sia un mezzo di retribuzione migliore), per questo ieri sera ho pensato che in effetti l’Impubblicabile non è una categoria sfortunata rispetto alle ben più mediocri vignette che vedono la luce dopo l’approvazione del tal giornale. E’ in realtà un complemento essenziale e migliore del lavoro di tale autore.

Con tutto questo volevo dire che ora posto una vignetta non pubblicata da nessuna parte.

Si parla della guarigione di Silvio. un prodigio di chirurgia e mummificazione che ha donato al volto del premier uno splendore quasi innaturale.

Di |2010-01-13T11:10:00+02:0013 Gennaio 2010|Categorie: Senza categoria|Tag: , , , , |0 Commenti

Il potere del web

Lascia un commento!

Oggi niente vignetta. Perchè ho la febbre, perchè quello che sto disegnando purtroppo serve per ‘altro’ e non posso metterlo on line. Oggi parliamo invece del potere del web. E ne parliamo con un esempio pratico. Mettiamo il caso che io ora cominci a inveire contra una demente che mi ha fato scapicollare a Roma il 21 Dicembre salvo poi dimenticarsi della mia esistenza fino all’altro ieri: proprio te, se stai leggendo, sappi che sei un’idiota. (l’apostrofo è dovuto al genere femminile dell’idiota in questione). Ecco, il web mi da questo potere, quello di dire con totale leggerezza alla tizia in questione che è una zitella isterica (naturalmente si tratta solo di un esempio).

Veniamo all’esempio B del potere del web:  a proposito dell’utilizzo del blog a fini personali, segnalo ancora che sono alla ricerca di una singola a Roma, magari vicino a una fermata della Metro A.

Sono simpatico, tranquillo, non faccio problemi, mi piace divertirmi, stare in compagnia, sono pulito, serio, ordinato, spesso sono seguito fino al portone da loschi figuri che intendono riempirmi di botte per i più imprecisati motivi. Chiunque abbia notizie mi scriva pure all’indirizzo email nei contatti lissù.

E’ veniamo all’esempio C del potere del web, quello all’origine di questo post. Ecco una cosa curiosa che mi hanno segnalato. Sul sito di Antefatto staziona da un bel pò questa mia vignetta.

Bene, una serie di tizi ha ritenuto opportuno attaccarmi senza esclusione di colpi. Per carità, non mi offendono. Solo è strano questo ‘accadimento’. Ho sempre fatto ‘di peggio’, anche su voglioscendere. Ma ultimamente mi mettono sempre più spesso al muro, anche per sciocchezze come questa vignetta (per quella famosa del premier col pipino all’aria nessuno ebbe nulla da ridire e giù una profusione di incensi).

Leggiamo i commenti in questione. Riporto anche quelli belli, che per fortuna non mancano.

stupenda 🙂

Bellissima !
Natangelo sei corrosivo…. un vero genio

Continua così che sei meraviglioso !!!!

Lafaziosità infinita…………

5 commento di Wickley – utente certificato lasciato il 19/12/2009 alle 15:29

ahuhauhuahu

straordinario!!!

E’ FANTASTICA !!!!

La vignetta era quello che ci mancava !Complimenti all’autore. Si deve ridere? Ma si ridiamoci pure sopra in quest’Italia da barzelletta dove tutto finisce sempre con la magnata e la risata.
Ma quando, mi chiedo si comincerà a ridere un po’ di più dell’affascinante Rosy, del ruspante Antonio, del velenoso Marco e di tante altre mezze seghe che nessuno mai si sogna di ridicolizzare? Ragazzi governare l’Italia è un terno al lotto che vedrà prima o poi anche costoro al posto di comando.Ma ci saranno vignette per loro?

11 commento di Fabio17 – utente certificato lasciato il 22/12/2009 alle 23:39

Complimenti davvero geniale !!!!!!!!!!!!!

una moschea con minareto al posto del duomo sarebbe stato piu efficiente in relazione a elettori della destra…

ecco un altro satiro impune, degno pupillo di Travaglio.
complimenti.
Natangelo caro, le tue vignette sono assolutamente prive di senso e non immagino uno come te dove creda di poter arrivare.
Ma prima o poi i nodi verrano al pettine, vedrete

Arguta… e direi che ha anche colpito nel segno, dato che un paio di lettori l’hanno commentata con fastidio (non sapendo che il loro fastidio equivale alla nostra goduria nel constatare che una vignetta può infastidire). Anche le critiche negative sono segnale di successo. Ripeto: arguta.

Mi rendo conto che a qualcuno la satira politica possa dar fastidio più delle leggi ad personam,e dei condoni generalizzati, spacciati come grandi scelte di politica economica.Ma, parafrasando un articolo del direttore ,riguardante le appartenenze,d’altronde per fare determinate scelte di campo,o accampamento, che dir si voglia, ci vuole il pelo sullo stomaco.

Semplicemente mi riservo il diritto di ritenere il lavoro di questo sedicente satiro di scarsa qualità. Credo mi sia ancora consentito senza doverne chiedere il permesso a coloro che ogni giorno gridano al regime salvo poi godere quando un tizio qualunque disegna cretinate come questa.

Di |2010-01-06T19:51:00+02:006 Gennaio 2010|Categorie: Senza categoria|Tag: , , , , , |1 Commento

violenza

Lascia un commento!

Questi non sono giorni normali e in giro non ripetono altro che ‘sangue chiama sangue’.

Io, poi, ringrazio tutti gli amici stranieri che mi hanno scritto dalla Francia e dalla SPagna, dopo aver letto dell’aggressione a berlusconi ,dicendomi: “siamo corsi a vedere cos’avresti disegnato”.

Di vignette ne ho fatte tante qui ne metto una, su Il Fatto Quotidiano ne sono andate altre purtroppo blande e corrette dalla necessità di tenere la situazione in mano e non lasciare un solo metro di terreno a chi attaccaquotidianamente il nostro giornale. Le parole di Cicchitto sono state vergognose, più splendido la compostezza di Marco Travaglio e soprattutto la coesione della redazione ieri.

Il Fatto non è un giornale normale, è un giornale che volente o nolente si trova in trincea, che lotta tipo Il Gladiatore (avrete presente, no?). Ha troppi nemici ma per fortuna anche un sacco di amici.

E ieri ero in redazione (è stato il mio compleanno, ben 24 signori) ed ero contento di lavorare con loro.

Di |2009-12-17T11:11:00+02:0017 Dicembre 2009|Categorie: Senza categoria|Tag: , , , , |0 Commenti

Altezza Duomo

Lascia un commento!

Com’è noto adoro le vignette natalizie per la gran varietà di personaggi interessa(n)ti.

Questa risale a qualche settimana fa, ai tempi del fuorionda di Fini.

Ed è stata spazzata via dal fatto del ‘Duomo’.

Oggi Il Fatto è uscito bello zeppo, ma senza vignetta.

Io non avrei saputo cosa dire. Solo, penso, una cosa: Tartaglia non è Masaniello, Tartaglia lo ha detto lui stesso al momento dell’arresto, ripetutamente: Tartaglia non è nessuno. E questo è ancora più inquietante, perchè di nessuno è pieno il mondo.

Di |2009-12-15T10:44:00+02:0015 Dicembre 2009|Categorie: Senza categoria|Tag: , , , , , |0 Commenti

Inno alla vita (sana)

Lascia un commento!

Da oggi si inizia una vita sana, mi ripeto da diversi minuti. A letto presto, cibo non dico buono ma migliore. Pranzi possibilmente regolari. Procedura penale ogni giorno. La televisione accesa senza volume.

Ma è che la vita sana è proprio la negazione del divertimento, è noiosa, è uguale, è pallosa. E’ che mi piace molto di più mettermi la sveglia a mezzogiorno. Andare a dormire all’alba. Fare colazione con un amico prima di dormire. Mangiare quello che capita, cucinando a orari improbabili. Studiare come un matto durante un mese rubando un esame. La televisione ancora accesa senza volume, uguale a prima chè sennò che vita sana è.

Insomma tutte cose banali. Se non fosse per quella televisione accesa senza volume che rimanda in continuazione i sei militari morti in Afghanistan. Oggi ho letot le date di nascita: quasi tutti dell’83. Io sono dell”85, quei ragazzi avevano due anni più di me.

La vignetta di oggi è dedicata ai poveri cristi saltati in aria: tutti ragazzi del sud, come tanti amici che non avevano (a dir loro) altra scelta che l’esercito o forse non avevano altro in testa.

Di |2009-09-21T22:10:00+02:0021 Settembre 2009|Categorie: Senza categoria|Tag: , , , |0 Commenti
Torna in cima