Leggi il nuovo diario di viaggio a fumetti!

Ultime dalla terra – dove l’Argentina finisce

Lascia un commento!

“Ultime dalla terra – un vignettista in Patagonia”
Episodio 12 – Dove l’Argentina finisce
Per partecipare con una donazione ecco il link
Per leggere tutti gli episodi cliccate qui
#webcomic #comic #travel #patagonia #argentina #diario #oradovesei #natangelo

by |Published On: 27 Giugno 2022|Categorie: nat show, tavola, vita varia|tag = , |17 Commenti|

Falla girare!

17 Comments

  1. Enzo+da+Loreto 27 Giugno 2022 at 13:07 - Reply

    Come mai ti vuoi far finanziare le ferie da noi, travaglio ti paga in buoni pasto?

    • am42wp 27 Giugno 2022 at 13:11 - Reply

      Nat chiede, chi ha piacere partecipa

      • natangelo 27 Giugno 2022 at 18:20 - Reply

        Donazione libera, il mio lavoro è disponibile gratis anche per chi non vuole partecipare

  2. sonofabit 27 Giugno 2022 at 13:14 - Reply

    Scusa Nat…. Ramiro, il faro fachiro…., Ramino, il faro argentino…Ramingo, il faro fiammingo…

    • Slv 28 Giugno 2022 at 21:22 - Reply

      Povero Ramiro… se potesse chiacchierare con Ciro il faro italiano si divertirebbe molto ☺

  3. Cosimo Epicoco 27 Giugno 2022 at 13:45 - Reply

    Giacche’ hai sbertucciato i pugliesi! E io sono un pugliese! Ti sfido a tradurre quanto segue: ” c’è bellu fridd! Adda’ !A qua scet squaghhiam do cat! Voto 110/lode.

    • Dedication 27 Giugno 2022 at 14:51 - Reply

      Ci provo io.
      “Che bello il freddo, andiamo! Qua ci squagliamo dal caldo”

      • Olo 28 Giugno 2022 at 06:55 - Reply

        a me sembra più: C’è un freddo piacevole li. Qui stiamo squagliando di caldo.

    • Laura 27 Giugno 2022 at 16:14 - Reply

      Noi siamo già liquefatto..

  4. Cosimo Epicoco 27 Giugno 2022 at 15:31 - Reply

    Dedication: Sei stato bravino.Traduzione: “Che bel freddo che c’è li’! Qui ci stiamo sciogliendo dal caldo.” Ovviamente tradurre è un po’ tradire.Il dialetto è più immediato.

  5. Ma.Co.Da. 27 Giugno 2022 at 17:02 - Reply

    Noi pugliesi parliamo così? Va bene. Non devi tornare? Non devi ricapitare qui in Puglia? Spargerò la voce e farò ristampare tutti i menù in dialetto stretto e dirò alla gente di parlare solo nei dialetti locali, facendoli fingere che non capiscano quello che dici. Ah ah ah. A proposito il faro, come lo hai disegnato, ha un qualcosa di Jacovittiano.

  6. Cosimo Epicoco 27 Giugno 2022 at 17:31 - Reply

    Ma.Co.Da: se sei pugliese saprai che in Puglia i dialetti sono tanti (credo sia un unicum) Barese e sue inflessioni,Ostunese (unicum) Cegliese (Messapica) (unicum) Brindisino e sue inflessioni, Leccese e sue inflessioni.Ma no Natangelo: i nu’ bell piccin! Ci ven a qua la gghi fa prua’ tant Bell cos.! Nata a’ vini’? Na’ ti piggh vilen canosc tutto lì dialet e li menù ti li fazz capì i’.

    • Ma.Co.Da. 27 Giugno 2022 at 17:34 - Reply

      Sì, lo so. Sono di Barletta. Ho imparato, dai miei nonni, il dialetto stretto, fatto di vocaboli che oggi non si usano più. E comunque NAT è sempre il benvenuto. Possibilmente senza leoni marini.

  7. Cosimo Epicoco 27 Giugno 2022 at 17:46 - Reply

    Ma.Co.Da: Complimenti! Io sono di Ceglie Messapica.Anch’io ricordo bene il dialetto cegliese stretto.Purtroppo il dialetto cegliese si è “italianizzato” Ti faccio un’esempio: sorpresa bella o brutta adesso si dice na’ bella sorpres o brutt ecc.Cegliese autentico invece se la sorpresa è bella=sicurdun.Se brutta= allandrasatt! Se Natangelo accetta lo inviatiamo uno due giorni in Puglia a mangiare cose nostre. Qualche tempo fa, diretto a San Giovanni Rotondo, in un’autogrill verso Bari trovai della focaccia come la nostra ma molto più spessa.Poi a Monte Sant’Angelo trovai del pane (ottimo)simile a quello di Matera. Cia

    • Ma.Co.Da. 27 Giugno 2022 at 17:55 - Reply

      Incredibili e affascinanti le parole che hai portato di esempio (anche se “allandrasatt” si usa anche da noi, ma con un significato leggermente diverso).
      Da noi invece, la frase “hai portato l’asciugamano?”, che i giovani tradurrebbero appunto in un dialetto italianizzato, si dice: “ha’ annutt’ u manneil?” (parola, quest’ultima, forse di origine araba).
      Comunque Natangelo è già venuto a Barletta e non ne ha un buon ricordo, poverino.

  8. Cosimo Epicoco 27 Giugno 2022 at 20:01 - Reply

    Ma.Co.Da: asciugamani è diventato: “u’ scugaman!” Cegliese stretto: “sctuscafacc!” Allora Nat viene a Ceglie così assaggia il biscotto cegliese e altre leccornie.A presto!

  9. Davide 29 Giugno 2022 at 08:18 - Reply

    ora ogni volta che vedro’ dei leoni marini sentiro’ dei pugliesi parlare e ogni volta che sentiro’ dei pugliesi parlare mi vedro’ dei leoni marini cazzeggiare

beh?

Ultimi post