Leggi il nuovo diario di viaggio a fumetti!

La soluzione c’è

Lascia un commento!

La soluzione c’è – la mia vignetta per Il Fatto Quotidiano oggi in edicola!
#COP26 #COP26Glasgow #ClimateEmergency #COVID19  #vignetta #fumetto #memeitaliani #umorismo #satira #humor #natangelo

by |Published On: 3 Novembre 2021|Categorie: satira, vignetta|tag = , |28 Commenti|

28 Comments

  1. Carletto 3 Novembre 2021 at 12:41 - Reply

    ahah, per chiarire: “Ammazzali tutti”

  2. Sandrow 3 Novembre 2021 at 12:45 - Reply

    Meravigliosa 😀

  3. Anonimo 3 Novembre 2021 at 13:25 - Reply

    scusa, perché non c’è la vignetta sul “campo largo”?

  4. Eliogabalo 3 Novembre 2021 at 14:16 - Reply

    ..lo sapevo! …orsi e pinguini! Ero certo che dietro la disinformazione di Report ci fossero delle potenti lobbies a spingere!

    Orsi e pinguini: coccolosi, buffi ed implacabilmente inarrestabili!

    Siamo spacciati. Orsi da soli forse, pinguini e basta ancora ancora, ma orsi e pinguini insieme sono troppo.

    Nat, mi hai spaventato: si è capito?😄

    • Anonimo 3 Novembre 2021 at 14:21 - Reply

      Hai visto la puntata di Report ?
      Quello che non piace sentire è disinformazione?
      ( o stai facendo satira)

      • Eliogabalo 3 Novembre 2021 at 14:28 - Reply

        Non si è capito: ero ironico. Sono uno dei pochi italiani CONTENTO di pagare il canone, quando vedo Report.
        Dire che Sigfrido Ranucci è manipolato da orsi e pinguini, pensavo fosse chiaro il mio intento 😊

        Puntata strepitosa, tra l’altro: per una zecca rossa anticapitalista come me, vedere la Salute trattata prima come profitto e poi, eventualmente, come bene comune, è solo una conferma.

        • Max 3 Novembre 2021 at 14:48 - Reply

          Una ulteriore conferma di quanto scriveva e diceva un signore della seconda metà dell’800 🙂

          • Anonimo 3 Novembre 2021 at 15:47 - Reply

            Gli ecologisti sono come angurie.

            Verdi di fuori e rossi dentro.

            E duri di testa, duri duri duri. Ci vuole un nuovo green pass: se guardi report non voti.

            • Ma.Co.Da 3 Novembre 2021 at 17:14 - Reply

              Quando citi le frasi altrui, cerca almeno di indicarne la fonte, ovvero è il titolo di un libro di Feltri, Brunetta, Battaglia, Ricci edito da Libero. (E la cosa non mi stupisce).

          • degiom 3 Novembre 2021 at 17:15 - Reply

            Bravo Max!

            Evita di fare nomi compromettenti qui dentro … Capace che si scatena una shitstorm che l’uragano dorian gli fa una pippa, gli fa …

            A pensarci bene già il tuo nome è sin troppo allusivo: ti scappasse mai una R lì in mezzo, non sia mai! …
            Mai pensato di cambiarlo, chessò, in Jair? … ;-D

            • Jair (Ex-Ma[r]x) 3 Novembre 2021 at 20:02 - Reply

              fatto :):):)

              • degiom 4 Novembre 2021 at 12:43 - Reply

                Perfetto!

                Il più è fatto: ora, per ultimare la trasformazione, non ti resta che digitare qualche frase razzista a cazzo e distruggere la foresta amazzonica … ;-D

  5. MARK TWAIN 3 Novembre 2021 at 14:26 - Reply

    Per fortuna anche l’Antropocene terminerà come tutte le precedenti ere geologiche e l’errore più grande prodotto dall’Evoluzione verrà eliminato (l’Homo Sapiens, unica specie dotata della capacità di sconvolgere l’equilibrio dell’intero Ecosistema)…

    • Dedication 3 Novembre 2021 at 15:51 - Reply

      Hey inizia ad estinguerti tu, insieme a greta e tutti quelli che la pensano come voi.

      Il mondo lasciato in mano a noi sara’ un posto migliore.

      Sono del tutto a favore di un vostro sciopero della sete annuale, fate del bene all’ambiente, levatevi dalle paxxe!

      • Eliogabalo 3 Novembre 2021 at 16:07 - Reply

        Per parafrasare una storica battuta di Grillo: “Ma se rimanete solo voi intelligenti, chi prenderete in giro tutto il giorno?”.
        Minchia, ti aspetta un futuro noioso😁

        • Dedication 3 Novembre 2021 at 16:35 - Reply

          Prenderemo in giro il piu’ cretino, ovvero quello piu’ a sinistra.

          O al massimo voi, anche dopo che siete stati stirati.

  6. Kilgo 3 Novembre 2021 at 15:15 - Reply

    GENIALE!!! Nat.
    La soluzione al cambiamento climatico ce l’abbiamo sottomano: sono i NO-VAX!!! ☣☣☣☣☣

  7. Anonimo 3 Novembre 2021 at 15:40 - Reply

    Facesse fuori tre quarti di milano il 90% del’africa tutti i lettori del Fascio Quotidiano in effetti il covid meriterebbe una statua.

    Al COVID, salvatore della civilta’.

    • Eliogabalo 3 Novembre 2021 at 15:52 - Reply

      E scommetto che come sottofondo, mentre scrivi questo auspicio, Louis Armstrong riecheggia nella tua stanza: “…and I say to myself/what a wonderful world…”

      Devi essere proprio un cucciolone morbidone

      • Anonimo 3 Novembre 2021 at 16:36 - Reply

        Cucciolone credo di si, morbidone non tanto.

        Di solito ascolto musica classica pero’.

        • Eliogabalo 3 Novembre 2021 at 18:53 - Reply

          Apperò. Wagner, scommetto.

          Pensa se andavi di Cannibal Corpse 🙂

          • Anonimo 5 Novembre 2021 at 11:00 - Reply

            Il Parsifal e’ bello, ma io sono piu’ un tipo da Tchaikovsky e Chopin.

            Canniche?

  8. Suppiluliuma III 3 Novembre 2021 at 16:44 - Reply

    Beh, hai tragicamente ragione Nat.
    Perché prima o poi, si può mettere in campo tutte le strategie che si vogliono, ma il problema vero è l’apocalisse malthusiana. Non è possibile crescere all’infinito in un pianeta finito.
    Prima o poi applicheranno i suggerimenti delle Georgia Guiderdone e verrà abbattuto il 90% della popolazione.

    • Suppiluliuma III 3 Novembre 2021 at 16:45 - Reply

      Errata corrige: Georgia Guidestone

    • Per Elisa 4 Novembre 2021 at 00:49 - Reply

      L’apocalisse malthusiana si basa sul concetto che non è possibile avere una crescita infinita se si hanno a disposizione risorse finite.
      Si supera ipotizzando che il progresso scientifico e tecnologico garantirà un uso sempre più efficiente di quelle finite risorse.
      Esempio, produzione di carne in laboratorio – e non si ammazza l’animale. O macchine ad idrogeno. O colture in zone desertiche.
      Non importa se fattibili oggi.
      Se si crede all’ipotesi sul progresso, e significa coerentemente investire su istruzione di qualità e passare ad un’economia ambientalmente sostenibile, l’apocalisse malthusiana si può rimandare.
      Se si immagina invece che il progresso di ricerca e sviluppo ad un certo punto non andrà più oltre (come in una gara dei 100m che, senza cambiar regole o caratteristiche degli atleti, raggiungerà ad un certo punto un record insuperabile), l’apocalisse malthusiana chiede, per essere evitata, controlli demografici e sulle tecniche di produzione più stringenti.
      Indipendentemente dal crederci o no, la parola magica è: responsabilità.
      Qualsiasi nostro comportamento irresponsabile, che sia il considerare improbabile l’apocalisse malthusiana ma non investire davvero su istruzione e ricerca di qualità, ovvero che sia il crederci sul serio e continuare ad avvicinare sempre più a Carnevale l’Earth Overshoot Day (per omaggiare forse Flaiano, “la situazione è tragica ma non seria”), ci porterà all’estinzione.
      Perché guidati da politici industriali accademici miopi. La parabola dei ciechi.

      Comunque almeno sul controllo delle nascite, l’ottimo Renzi un’ideuzza l’aveva avuta.
      Precari a vita. Working poors. Altro che vasectomia: policy making non invasivo. TroOoppo avanti.

      Per Elisa ( Isoardi )

  9. Luisa 3 Novembre 2021 at 22:57 - Reply

    Bella. Mi è piaciuta molto. Bravo.

  10. Anonimo 3 Novembre 2021 at 23:31 - Reply

    Bé, se nessuno si decide a liberalizzare i brevetti sui vaccini, sacrificando i profitti delle grandi corporation e del capitalismo più rapace, è possibile che orsi polari e pinguini potranno festeggiare. E d’altra parte se si imponesse l’egemonia culturale e politica di chi chiede che vengano liberalizzati i brevetti, sacrificando i profitti delle grandi corporation e del capitalismo più rapace, orsi e pinguini avrebbero ugualmente qualche possibilità in più di ottenere quel che chiedono. Direi che nonostante tutto orsi e pinguini possono guardare con fiducia nel futuro: o moderiamo un capitalismo sfrenato, e salviamo l’ambiente (per quello che si può ancora salvare) o, se non siamo capaci di moderare un capitalismo sfrenato come quello che sta imperando, ci estingueremo e toglieremo il disturbo.

  11. jftaron 4 Novembre 2021 at 09:12 - Reply

    Bravo, Nat. Sempre poetico, sensibile, graffiante.

beh?

Ultimi post