Leggi il nuovo diario di viaggio a fumetti!

Il compattissimo centrodestra

Lascia un commento!

Il compattissimo centrodestra – la mia vignetta per Il Fatto Quotidiano oggi in edicola

#salvini #meloni #fratelliditalia #lega #berlusconi #forzaitalia #elezioni #fumettiitaliani #vignetta #fumetto #memeitaliani #umorismo #satira #humor #natangelo

by |Published On: 1 Ottobre 2021|Categorie: satira, vignetta|tag = , , , , , |9 Commenti|

9 Comments

  1. Anonimo 1 Ottobre 2021 at 13:50 - Reply

    Ancora un poco e Meloni ce la farà da sola.

    • Ma.Co.Da 1 Ottobre 2021 at 16:17 - Reply

      Cooooome no!

  2. Per Elisa 1 Ottobre 2021 at 17:57 - Reply

    Tutti noi ce la prendiamo con la storia
    ma io dico che la colpa è nostra
    è evidente che la gente è poco seria
    quando parla di sinistra o destra.
    Ma cos’è la destra cos’è la sinistra?

    Sono i figli di quest’Italia
    quest’Italia che promette
    che di giorno sembra per bene
    e di notte fa le marchette.
    Sono i figli di quest’Italia
    quest’Italia’un po’ paesana
    simm’ tutte figli ‘e mamma
    e della canzone napoletana.

    Meno male che mi son scordato
    dove ho messo il certificato.
    Votare dunque non posso,
    avvertitemi soltanto quando molla l’osso
    Cane Cattivo e scende in campo.
    Avessi venti anni, biglietto di sola andata,
    sbrigherei altrove i miei affanni.

    Gaber – Barbarossa – Per Elisa ( Isoardi )

  3. Doc Brown 1 Ottobre 2021 at 18:09 - Reply

    In realtà non è difficile da capire di chi siano i candidati: se hanno un tatuaggio del fascio sono della strillona, se hanno il tatuaggio di una salamella sono del frequentatore di sagre.

  4. Max 3 Ottobre 2021 at 09:37 - Reply

    In effetti, l’impressione è che il CD abbia consapevolmente scelto dei candidati per evitare di vincere, peraltro una tattica già sperimentata dal CS a Roma con Rutelli …

    • degiom 4 Ottobre 2021 at 12:57 - Reply

      … Tattica peraltro fallimentare, visto che il piacione brizzolato marito della Palombelli, non solo è stato eletto una prima volta (1993) ma rieletto 5 anni più tardi … Cosa avrà voluto intendere Max? Mah!

      Con l’occasione, digito la mia nel merito …

      Non vivendo a Roma non ho gli strumenti per giudicare: sicuramente chiunque negli ultimi 40 anni (quelli di cui ho memoria diretta) abbia ricoperto tale carica istituzionale si è trovato condizioni disastrose pregresse e problemi enormi da risolvere sui quali chi più (alemanno) chi meno (veltroni) si sono malamente incagliati un po’ tutti (naturalmente è opinione personalissima, come precisato di non residente) …

      Certo è che il nostalgico scelto a sto giro dalla dx nelle (rare) volte che si è presentato a confronti pubblici ha fatto male figure da peracottaio.
      Chi vivrà vedrà, ovviamente dopo lo scontato ballottaggio (altro inghippo mica male, per i due più votati al primo turno) … ;-D

      Tante belle cose, compreso un distinto saluto a D., che non leggo da parecchio tempo nel blog (tranne una recente comparsata fugace) … Bye.

  5. Max 5 Ottobre 2021 at 10:58 - Reply

    Forse, non vivendo a Roma, non ricordi che nel 2008 Rutelli era il candidato al Comune di Roma contro Alemanno, che molto difficilmente avrebbe vinto se non per l’incomprensibile decisione di candidare, per l’appunto, Rutelli, che, proprio per il ricordo che aveva lasciato come sindaco, sembrava il candidato ideale per perdere delle elezioni (era comune dire che anche un passante avrebbe vinto contro Rutelli, un’espressione che peraltro derivava già dalle politiche che aveva perso contro Berlusconi, nel 2001). I dettagli di quelle elezioni credo siano ancora reperibili facilmente in rete e non sto a ripeterli. Può però essere utile ricordare che fu sempre il PD a spianare la strada alla Raggi. facendo cadere, nel 2015, con meri giochi di segreteria e registrazioni notarili, il suo stesso sindaco Marino …

  6. degiom 5 Ottobre 2021 at 13:50 - Reply

    Sinceramente non lo ricordavo Max

    C’è da dire che il pd allo sbando è andato non solo a Roma, nell’ultimo decennio abbondante, con scelte incomprensibili, sia nelle Amministrative sia nelle Politiche …

    Poi, folgorati sulla via di Damasco dall’attuale sceicco di Rignano (all’epoca più noto come “rottamatore”) pensavano di avere risolto i loro tracolli con la famosa mancetta degli 80 euri pre Europee (che comunque ricorderai funzionarono mica male, in termini di voti) …

    Smascherato il Pinocchio (sicuramente artefice delle peggio nefandezze politiche del pd: dai 101 contro Prodi PdR alla defenestrazione “notarile” di Marino) si sono arrabattati come potevano, sino alla nuova chiamata di Letta il quale forse più per demeriti altrui che per gloria personale a sto giro sembra aver recuperato assai …

    Questo in estrema sintesi quel che ricordo, in generale, in ambito pd: tornando a Roma, resta il fatto che l’errore nel 2008 non cancella i due mandati consecutivi del decennio precedente, ottenuti da Rutelli. Se fosse stato così indecente suppongo che avrebbe perso la sfida per il secondo mandato …

    Saluti da persona fieramente di sx, che in quanto tale MAI ha votato pd.

  7. Max 5 Ottobre 2021 at 14:44 - Reply

    È difficile valutare a posteriori l’operato di un sindaco, quando i termini di paragone sono Alemanno e Raggi (che hanno dimostrato quanto peggio si possa fare), o anche Veltroni che, onestamente, ha dimostrato che meglio (perlomeno di Rutelli) si può fare. La prestazione di Rutelli può in questo contesto essere definita incolore, e in un posto come Roma può essere sufficiente per un secondo mandato. La cosa che rimane veramente inspiegabile (se non nelle solite ottiche da manuale Cencelli), ma poi non intendo farla troppo lunga, rimane la scelta di candidarlo nel 2008, quando ormai per una serie di vicende successive (e forse per un precoce logoramento) era palesemente inadeguato per qualunque ruolo politico. RImane l’impressione che il PD all’epoca volesse perdere Roma, un po’ come il CD ha dato l’impressione, con la candidatura di MIchetti, di NON voler vincere Roma, per presentarsi alle politiche senza il fardello dell’amministrazione di un comune così problematico. Sono d’accordo che è un’interpretazione semplicistica e complottista, ma rimane la perplessità sui criteri di reclutamento dei candidati …
    Saluti anche da parte mia, che non so su quale lato mi trovi …

beh?

Ultimi post