Leggi il nuovo diario di viaggio a fumetti!

Grazie, signori

Lascia un commento!

E così, dopo l’intervento dei Giovani Democratici e del loro partito,  sono stato anche bannato da Facebook per 24 ore (Non per la vignetta su Rigopiano, sarebbe stato troppo spudorato: dev’essere stato difficile trovare altro…).

ban-facebook.jpg

Grazie, signori. Non dimenticherò questo trattamento: state sereni. Le vostre nonne saranno orgogliose della vostra gentilezza. Intanto, la vignetta me la disegno da solo ed è tutta per voi.

pdcensura.jpg

Ci si rivede domani.

by |Published On: 1 Febbraio 2017|Categorie: news, satira, vignetta|tag = , |26 Commenti|

26 Comments

  1. Simone Lomuoio 1 Febbraio 2017 at 15:36 - Reply

    Sei sempre nei miei pensieri anche se ti hanno bannato…

    P.S. secondo me ti hanno bannato perché non sai disegnare le dita giuste…

  2. dusan mitrovic 1 Febbraio 2017 at 15:42 - Reply

    Braaaaavo Nat !!! Hai pieno apoggio anke da un Serbo ke ti segue ogni giorno dall Lugano … scussa per non corretissama Italian scritura 🙂
    Dusan

  3. gimi69 1 Febbraio 2017 at 16:02 - Reply

    Un po’ squallidini a richiedere il blocco. Ma non te la prendere, lo fanno in tantissimi e anche ‘spontaneamente’: a me è capitato con cose assurde tipo ”influenza aviaria in Indonesia” (siccome il testo era in bahasan credevano che si trattasse di signorine balinesi!)…

  4. Bando 1 Febbraio 2017 at 16:09 - Reply

    Facciamo ricorso alla nonna di facebook, magari lei è più genitle.

    • Bando 1 Febbraio 2017 at 16:10 - Reply

      gentile, non genitle…maledetta dislessia da tastiera….

  5. OldPaul 1 Febbraio 2017 at 16:16 - Reply

    Nat, non ti toglieranno tanto facilmente da Facebook ! https://www.facebook.com/paolo.anziano/posts/10211033286655513

  6. Antonella Pinna 1 Febbraio 2017 at 16:34 - Reply

    Per fortuna non c’è solo Facebook! 🤗

  7. Matteo Ortenzi 1 Febbraio 2017 at 16:46 - Reply

    Non ho parole. O meglio, le ho, ma se le dico mi bannano da internet.

  8. Walter Tosolini 1 Febbraio 2017 at 17:02 - Reply

    e che bel periodo, ma era prevedibile a livello generale, e chissà quanti casi come questo nei prossimi mesi. Fa bene Nat ad avere un suo blog, se fai (come fanno tantissimi) a svolgere il lavoro solo su facebook, poi ti ritrovi bannato (e con le pive nel sacco).

  9. defkon1 1 Febbraio 2017 at 17:29 - Reply

    #JeSuisNat

  10. Aristea Tarani 1 Febbraio 2017 at 17:33 - Reply

    daje 😀

  11. Anna 1 Febbraio 2017 at 18:07 - Reply

    Povera Italia!

  12. Anonimo 1 Febbraio 2017 at 20:00 - Reply

    Nat…..hai dato ai “signori diessini “una lezione di amore e rispetto per la vita

  13. Simone 1 Febbraio 2017 at 20:28 - Reply

    vergogna e basta

  14. Fabrizio Donnarumma 1 Febbraio 2017 at 22:50 - Reply

    Oddio, potresti fare una bella vignetta sulla 24 ore senza FB. Tutte le cose che uno puo` fare, vedere… la vita come una volta..

  15. Marco 1 Febbraio 2017 at 23:24 - Reply

    Per fortuna non sono un giovane democratico e non sono iscritto a Facebook

  16. Luca 2 Febbraio 2017 at 09:22 - Reply

    Loro sono sempre stati ripsettosi delle idee altrui, sono DEMOCRATICI

  17. Mi 2 Febbraio 2017 at 11:42 - Reply

    Caro Nat, alla fine è una cosa normale se ci pensi. Facebook è una piazza virtuale. Come in una piazza ognuno può dire quello che vuole, ma se gli altri si arrabbiano ti cacciano. Se si continua con comporatamenti che indispettiscono alcuni frequentatori della piazza dipenderà dalle altre persone, se ti difenderanno o no, se sarai riammesso nella piazza oppure da un ordine del tribunale. Chi ha fatto satira nei secoli ha sempre subito queste cose, spesso anzi i satirici erano anonimi soprattutto per paura di ritorsioni. Detto questo W la satira libera!

  18. Davide 2 Febbraio 2017 at 14:04 - Reply

    Jesuismarionatangelo!

  19. Beppe 2 Febbraio 2017 at 19:16 - Reply

    Intanto ti rinnovo, per quel che vale, tutta la mia stima per ciò che fai e per come lo fai: tatto, delicatezza, sensibilità, autoironia e sarcasmo sono doti non comuni e trovarle tutte nella stessa persona e nelle sue opere è cosa di rara grazia. L’ho già scritto e non mi stanco di ripeterlo.
    Detto ciò, avrei una mia teoria su tutta questa meschina storia.
    Provo a esportela, magari l’apprezzerai.
    E’ colpa della crisi economica che ha colpito tutti noi. E i circhi. Già, proprio quelli: attrazioni d’altri tempi che sempre più subiscono gli effetti della crisi. Il pubblico scarseggia sempre più e i proprietari dei circhi, come in qualsiasi altra impresa, sono costretti a far quadrare bilanci sempre più risicati. E allora si guardano intorno e si chiedono di cosa (e di chi) poter fare a meno per far quadrare i conti pur continuando a mettere in scena i loro spettacoli… I trapezisti no perchè tutto ‘sto tendone alto, senza trapezisti, sarebbe inutile e vuoto; i domatori no perchè poi, con le tigri senza il domatore, è un casino; le belle ragazze no perchè la gnocca è pur sempre un’attrazione potente… E niente: restano i pagliacci! Stanno licenziando tutti i pagliacci.
    Questi ultimi, poverini, pure loro hanno diritto di portare il pane a casa, no? O vogliamo tutti i pagliacci, oltre che licenziati dai circhi, pure morti? E allora, i pagliacci (astuti! si sa che il pagliaccio è uno sgamato per definizione!), ormai disoccupati, hanno trovato il modo di riciclarsi. Soprattutto e con gran successo in politica. E nell’indotto. Quindi abbiamo ex pagliacci (mica poi tanto ex) che son diventati ministri (primi ministri poi non ne parliamo), sottosegretari, portaborse, giornalisti al seguito, direttori di giornali, avvocati, seguaci vari ed eventuali… E qualcuno scrive pure gli algoritmi di Facebook.
    Ripeto, è una teoria come un’altra, basata su intuizioni e quindi fallace e meramente empirica, però però pero…
    Un’abbraccio sempre e comunque.

  20. Roberto Delpiano 2 Febbraio 2017 at 20:31 - Reply

    Grande Nat. JesuisNat, la satira vince sempre, la loro ignoranza li farà marcire anche prima di essere morti. E i tifosi della curva (Sud o Nord, sempre curva è) politica, quelli che hanno bisogno di osannare un politico per sentirsi vivi verranno travolti, non da una slavina, ma da una risata a livello planetario.

    • Gianni 2 Febbraio 2017 at 20:38 - Reply

      Copacabana o Seattle ( Dove ci siamo visti ? )

    • Gianni 2 Febbraio 2017 at 20:44 - Reply

      Oppure Lione ? Torino ?

  21. AGGRATIS | natangelo 3 Febbraio 2017 at 08:28 - Reply

    […] con i Gentili Democratici (Puntata uno: la lettera – Puntata due: l’avvocato – Puntata tre: la censura). Il mio lavoro è disegnare vignette, a 360°. Ciascuno ha diritto a indignarsi, manifestare […]

  22. Aggratis 3 Febbraio 2017 at 09:15 - Reply

    […] querelle con i Gentili Democratici (Puntata uno: la lettera – Puntata due: l’avvocato – Puntata tre: la censura). Il mio lavoro è disegnare vignette, a 360°. Ciascuno ha diritto a indignarsi, manifestare […]

  23. degiom 3 Febbraio 2017 at 10:10 - Reply

    Ciao Nat
    Letto che ti hanno espresso in modo assai eterogeneo sacrosanta solidarietà versus le invettive prima e le rappresaglie poi, tanto ridicole quanto meschine, dei gd (= gentili democratici)…

    A me non resta che condividere il tutto, invitandoti altresì ad una piccola, umile considerazione, relativa al fatto che i 3 gatti (me ed altri 2) sprovvisti di profilo Feisbus in Italia, del tuo temporaneo ban manco si sarebbero accorti… ;-D

    P.S. La vignetta dei… due sciatori è veramente splendida!

beh?

Ultimi post