Un mestiere in via d’estinzione

Lascia un commento!

Un mestiere in via d’estinzione

#dimaio #tabacci #bruno #impegnocivico #ciaobruno #vignetta #fumetto #memeitaliani #umorismo #satira #humor #natangelo

by |Published On: 28 Settembre 2022|Categorie: satira, tavola|tag = , , |53 Commenti|

Falla girare!

53 Comments

  1. Agostino Canessa 28 Settembre 2022 at 15:24

    direi che la pensione, lui, se la sia strameritata poretto !

  2. Luke 28 Settembre 2022 at 15:35

    Only the brave…?
    Che poi se Giggino brave lo traduce bravi si è automaticamente dato la risposta…

    Noto che in questo periodo sei particolarmente in forma…
    Pungente e sferzante…
    Se Cosimo non ti dà 110 te lo dò io…

  3. Cosimo Epicoco 28 Settembre 2022 at 16:05

    Il dolce far niente è diffuso tra i nostri Parlamentari! Quelli poi che sono in Parlamento dai tempi delle guerre puniche anche.Poi non lamentiamoci se vi è diffuso astensionismo! “Così è vi pare.” Direbbe Pirandello.E Nat è il moderno Rigoletto che ce lo sottolinea sempre! Mi associo anch’io al voto 110/lode!

    • Armando 28 Settembre 2022 at 16:29

      Limite dei due mandati per Grillo! onestà, onestà!11!!!1!
      Occazz! il mandato di grillo vale a tempo indefinito…
      Dunque gli basta un mandato solo…
      Nooooooooooooo! :’-(

      • Turiddu Von Wasselvitz 28 Settembre 2022 at 20:42

        Meglio Casini allora eh?

  4. Ma.Co.Da. 28 Settembre 2022 at 17:08

    Evidentemente i suoi, a casa, non ce lo vogliono. E quindi lui preferisce restare nei luoghi della politica, ovviamente per il bene del Paese.

    • Armando 28 Settembre 2022 at 17:17

      Limite di due mandati anche per le professioni: Non esiste nessuna correlazione tra la fiducia in condizioni di concorrenza e l’abilità dimostrata negli anni! 😛

    • Conte Valerian 28 Settembre 2022 at 20:44

      Mostrami un uomo che sta sempre al lavoro, e io ti mostrerò la donna dalla quale sta scappando.

      • Cinzia 28 Settembre 2022 at 21:03

        Sottile, non la conoscevo.
        Di chi è?

        • Conte Valerian 28 Settembre 2022 at 21:37

          Non mi ricordo.
          E ho provato a rintracciare la citazione, ma non ho ritrovato l’autore.
          Non è mia cmq.

          • Max Maxi 29 Settembre 2022 at 12:02

            B C. Before Christ, una striscia a fumetti degli anni 70/80 del secolo scorso. La leggevo su Linus.

  5. Doc Brown 28 Settembre 2022 at 18:26

    Se pensiamo che non è neppure un record c’è da aver paura. Non so, il fatto di esserci riuscito con quel cesso di centro democratico però penso sia da lodare …o forse no.

    • Armando 28 Settembre 2022 at 20:11

      La natura del record dipende dalle leggi elettorali usate e queste stanno diventano sempre più complicate ed astruse.

      Una cosa chiara è che la “maggioranza” di poltrone ha la fiducia del mero 28% degli aventi diritto al voto (44% * 0.64 affluenza): non è forse un record convincere il 72% degli aventi diritto a non contare un cazzo?

      • Turiddu Von Wasselvitz 28 Settembre 2022 at 20:47

        No, non è un record.
        Chi non vota è fuori dai giochi.
        Ha scelto lui di non contare un cazzo, e ne è quindi consapevole.
        Le maggioranze si fanno tra i partecipanti, sempre, anche nelle assemblee condominiali.

        • Armando 28 Settembre 2022 at 20:56

          Se non è ancora abbastanza per un record, lo sarà forse quando non conterà un cazzo l’80% degli aventi diritto oppure si deve arrivare al 99%? Hanno scelto di non dare fiducia alla “maggioranza” di poltrone.

          Di fronte ad una situazione del genere c’è chi se ne approfitta e chi si pone delle domande per fare in modo che chi governa debba avere almeno la fiducia della maggioranza degli aventi diritto.

          • Armando 28 Settembre 2022 at 21:05

            Giusto per esempio la soglia di sbarramento al 10 che ti piace avrebbe buttato nel cesso più del 30% dei voti di questa elezione (voto non rappresentato). Una volta spinte le persone verso l’astensione poi si insabbia il tutto con le solite frasi di circostanza.

            • Turiddu Von Wasselvitz 28 Settembre 2022 at 21:48

              L’alternativa sarebbe l’incubo degli aghi della bilancia che è stato il cancro del sistema proporzionale per 50 anni.
              Lo sbarramento nasce dalla considerazione che al di sotto di una certa soglia, si è irrilevanti. Quindi è inutile andare a fare i troll in parlamento.
              Lo sbarramento serve per eliminare i troll della democrazia.
              Sono convinto che non ti piaccia.

              • Armando 28 Settembre 2022 at 22:37

                “democrazia” è diventata un eufemismo con il quale tu ti riferisci ad un sistema che NON ha assolutamente lo scopo di garantire che il governo abbia la fiducia della maggioranza degli aventi diritto.

                Nelle tue giustificazioni hai “dimenticato” che con l’affluenza al 64% è ancora possibile vincolare le decisioni ad una porzione del Parlamento che abbia la fiducia della maggioranza degli aventi diritto.

                Questo significherebbe però che il quorum per ottenere una “maggioranza rappresentativa” andrebbe innalzato e sono convinto che ciò non ti piacerebbe.

                L’irrilevanza decisa per dogma non è un buon argomento. Si tratta in realtà di giustificativi per una forma di censura politica riduce la libertà del voto e priva il Parlamento della funzione di mediazione sociale e politica.

                In modo semplicistico si può dire che i partiti rappresentino un modo di combinare un certo numero di scelte politiche di cui alcune potrebbero essere in comune con altri ed altre no. I partiti più piccoli rappresentano le combinazioni meno frequenti.

                Eliminandoli si censura l’opposizione a determinate scelte politiche che NON dovrebbero essere possibili (la palude, il cancro, il dissenso, ecc.). Il fatto che siano “piccoli” non c’entra nulla SE la somma di tutti TUTTI i partitini contrari a singole scelte politiche supererebbe le soglie. Sono “piccoli” presi singolarmente ma veicolano un segnale necessario affinché il Parlamento continui ad offrire un modo per trovare mediazioni pacifiche ai conflitti sociali e politici.

          • Turiddu Von Wasselvitz 28 Settembre 2022 at 21:41

            La democrazia funziona così.
            Che ti piaccia o no.
            Se c’è lo 0,000001% che è interessato al governo e il 99,999999% che non gliene frega niente da chi viene governato, governerà quello 0,000001%.
            E ciò è perfettamente giusto.
            E in Germania, lo sbarramento c’è già, al 5%, e funziona benissimo.

            • Armando 28 Settembre 2022 at 21:49

              La Repubblica Popolare Democratica di Corea «funziona così» e «ciò è perfettamente giusto». Tanto basta chiamarla “democrazia” e dire “funziona così”. Perfetto.

              • Armando 28 Settembre 2022 at 21:52

                T. al tempo dello schiavismo: la “democrazia” «funziona così» e «ciò è perfettamente giusto»
                T. al tempo del suffragio ristretto: la “democrazia” «funziona così» e «ciò è perfettamente giusto»
                T. al tempo del suffragio universale maschile: la “democrazia” «funziona così» e «ciò è perfettamente giusto»

                Ho reso l’idea, no? Di quanto valgano come argomentazioni certe frasi fatte.

                • Turiddu Von Wasselwitz 29 Settembre 2022 at 08:48

                  Non capisci proprio vero?
                  L’irrilevanza: è una questione matematica, non è un dogma.
                  E poi in uno stato di diritto, la fonte del diritto è la legge.
                  Che tradotto significa che ciò che è giusto e ciò che è sbagliato lo decide la legge.
                  Non ci sono entità superiori alla legge.
                  E la legge dice che chi non vota non esiste. Punto.
                  Vedi di ficcartelo in testa, coglione.

                  • Armando 29 Settembre 2022 at 09:43

                    Bravo in virtù del sacro dogma se stai in Corea del nord ragioni come i coreani anche se non capisci perché. Obbedienza Cieca Pronta Assoluta! (Guareschi)

                    Le tue competenze matematiche dunque ti impediscono di capire la questione di merito: Partiti, che presi singolarmente sono sotto soglia, veicolano complessivamente informazioni che sono “SOPRA SOGLIA” se raggruppate in base a specifiche scelte o dinieghi.

                    Se superare una soglia implica la non irrilevanza di una scelta ALLORA è contraddittorio un sistema che censura scelte non irrilevanti ed arbitrario pretendere che l’irrilevanza la si decida a livello di singolo partito.

  6. Cosimo Epicoco 29 Settembre 2022 at 05:37

    Turiddu Von: Sono perfettamente d’accordo con te! Su l’un per cento che è interessato al governo! Credo che l’indifferenza sia peggio di ogni altra cosa.

    • Turiddu Von Wasselwitz 29 Settembre 2022 at 08:45

      E’ il principio base della democrazia.
      Fin dalla sua nascita.
      Una volta si decidevano le cose con un scontro. Si è visto che gli scontri venivano vinti dall’esercito più grosso, allora il passaggio logico è immediato: perchè uno spargimento di sangue? Contiamoci e diamo ragione a quelli che sono in di più.
      E’ sempre stato così.
      E se uno non vuol partecipare, saranno fatti suoi, si vede che non gli interessa chi vince.
      E infatti, non si può prendere in considerazione la decisione di qualcuno che non prende una decisione.
      Da cui le regole, che certi personaggi, non è che le ignorano, ma dai discorsi che fa, direi proprio che non le ha capite nemmeno in minima parte.

      • Armando 29 Settembre 2022 at 09:46

        «Contiamoci e diamo ragione a quelli che sono in di più.»

        E se non sai “contare” sei un “record” e non te ne accorgi nemmeno.

    • Turiddu Von Wasselwitz 29 Settembre 2022 at 08:51

      Aggiungo una cosa, perchè vedo che non è chiaro per alcuni:
      se un popolo di 1 milione di persone ha un esercito di 500 mila uomini, vincerà sicuramente su un popolo di 10 milioni di persone che però ha un esercito di 100 mila uomini.
      Per questo chi non partecipa allo scontro non viene contato.
      Da cui la regola, che si applica in ogni votazione in ogni contesto, dalle elezioni politiche alle assemblee condominiali, che chi non partecipa al voto non viene contato.

      • Armando 29 Settembre 2022 at 09:49

        Ne aggiungo una io: Se fai un referendum illegittimo nel dombass dopo aver impedito i corridoi umanitari verso l’europa, dopo aver ucciso e deportato i residenti poi non puoi pretendere che il QI degli altri sia pari al tuo.

  7. Olo 29 Settembre 2022 at 06:39

    Io ho votato, no nostante abiti all’estero ed abbia la doppia cittadinanza, ho votato.
    Nonostante il mio voto valga molto meno di quelli residenti in Italia (giustamente), ho votato; ho deciso di scegliere.
    Nonostante abbia votato PD ho votato e continuerò a votare per il Parlamento del mio Paese natío finche me ne daranno la possibilità.
    Non andare ad esprimere la propria volontà, non é una scelta, é una scusa per continuare a lamentarsi della scelta degli altri

    • Turiddu Von Wasselwitz 29 Settembre 2022 at 08:55

      E’ chiaro che chi non va a votare e poi si lamenta, ha lo stesso quoziente di intelligenza di quello che in un gruppo al ristorante fa decidere le pietanze agli altri e poi si lamenta del sapore.
      Ma del resto…che mondo sarebbe senza imbecilli.
      Tutto piatto e grigio e ordinato…danno un pò di colore dài, un pò di movimento…sono agenti del kaos, ci salvano dalla noia…

      • Armando 29 Settembre 2022 at 09:25

        Come ci si aspetterebbe da chi finge di chiedere che pietanze vogliano gli altri ma poi getta abitualmente le loro ordinazioni nel cesso facendo finta di niente.

      • Armando 29 Settembre 2022 at 09:30

        Qual è il quoziente intellettivo di chi ha proposto una soglia al 10% incurante che avrebbe censurato le scelte politiche del 30% dei votanti a queste elezioni?

  8. Cosimo Epicoco 29 Settembre 2022 at 08:56

    Olo: Tutto questo ti fa onore! Se hai tempo da perdere trova su YouTube un piccolo video dove un memorabile Fanfani ( ingiustamente) fischiato disse: …” Se avessi avuto paura dei fischi ora voi non sareste qui!” Memorabile! E poi anche nel Cattolicesimo: “il sangue dei martiri è seme dei cristiani!” Tutti siamo bravi ad andare a Messa la Domenica mattina in chiesa riscaldate o condizionate!

  9. Armando 29 Settembre 2022 at 09:21

    La destra ha la fiducia del 30% degli aventi diritto ma potrà fare scelte irreversibili con una maggioranza di poltrone gonfiata surrettiziamente da algoritmi elettorali (votati da una maggioranza di sinistra).

    Il Parlamento non aveva semplicemente la funzione di mettere un “conduttore” al comando, come qualcuno crede, ma di istituzionalizzare la risoluzione pacifica dei conflitti sociali e politici e per perseguire tale fine sarebbe però necessario che le decisioni venissero prese da un quorum che ha la fiducia della maggioranza degli aventi diritto.

    Grazie a dei “giochi di prestigio” che hanno sostituito una cosa per l’altra, non solo oggi non è più così ma c’è anche chi è stato indotto a credere che così debba essere.

    Molto indicativo il fatto che qui qualcuno è arrivato a proporre soglie del 10% senza porsi il problema che ciò comportasse almeno il 30% di voto non rappresentato. Uscirsene poi con frasi fatte, inconsapevoli dei modi in cui si interferisce nella volontà degli elettori fino a spingerli all’astensione, NON risolve la questione. Ci sono modi per incrementare l’astensione e ci sono politologi che ringraziano per l’astensione. Perché tutti i trucchetti reggono solo finché si riesce a suggestionare la schiacciante maggioranza degli aventi diritto.

    Limitarsi a chiosare sull’astensione nei modi fatti è molto superficiale in considerazione della letteratura scientifica che stabilisce una correlazione tra la disaffezione al voto e sistemi elettorali che rendono il voto “meno libero ed eguale”. (eg disproportionality voter turnout).

    @olo: Dunque basta che votino non importano altri fattori? Nel Dombass hanno votato tutti quelli prelevati col mitra. Ricorda che in un contesto economico tutte le interferenze codificate nei sistemi elettorali sarebbero una inammissibile distorsione della concorrenza. Ci sono enti antritrust che intervengono quando soggetti che distorcono le dinamiche di mercato. Per es. un cartello economico che faccia accordi anticoncorrenziali a svantaggio delle piccole imprese. L’economia è presa molto più SERIAMENTE.

    • Olo 29 Settembre 2022 at 12:05

      non ho capito la tua domanda per me

      • Armando 29 Settembre 2022 at 12:53

        Lo scopo del voto è quello trovare un modo per “seppellire” il dissenso? Oppure di assicurarsi che le decisioni vengano prese da chi ha la fiducia della maggioranza degli aventi diritto?

        Alla luce del modo con cui rappresenti l’astensione ti ho chiesto se per te è sufficiente che ci sia un voto senza curarsi di altri aspetti non esplicitamente dichiarati. Nella Costituzione se ne discusse ma non vennero posti vincoli alla legge elettorale (eccezion fatta per il Senato a base regionale) perché sarebbe stato più facile passare ad un sistema “migliore” (Einaudi, Lussu, Bozzi, ecc.)… Eureka l’abbiamo trovato!

        • Olo 30 Settembre 2022 at 00:11

          credo che, astenersi dal voto (con tutti i limiti che questo ha in un sistema democratico), non sia una soluzione.
          Poi, ovviamente, se il voto fosse accompagnato dall’attivismo, male non farebbe.
          Un voto come quello in Ucraina in questi giorni é ovvio che non abbia alcun significato civico.

          • Armando 30 Settembre 2022 at 01:51

            Un tempo si postulava che la demografia del voto fosse simile a quella dell’astensione ma col tempo sono emerse indicazioni che l’astensione sia più diffusa tra le fasce più vulnerabili. Se interessasse davvero di far votare più persone le leggi elettorali sarebbero diverse. L’affluenza è stata al 64% ma per le decisioni parlamentari non è più necessaria una corrispondenza con la maggioranza assoluta degli aventi diritto di voto e ciò non è un effetto dell’astensione. L’astensione è una delle possibili soluzioni al “problema” che si sono posti coloro che hanno ridisegnato il sistema.

  10. Turiddu Von Wasselwitz 29 Settembre 2022 at 09:35

    La destra ha vinto perchè la maggioranza di quelli a cui interessava che governo avere ha votato a destra.
    Semplicemente. Com’è che non ti entra in testa?
    Comincio a sospettare che tu creda che esistano forme di governo migliori o più giuste di altre.
    E’ come quelli che credono che la propria religione sia quella vera…
    Sappi che se il popolo vuole, è sempre riuscito a sbarazzarsi di un dittatore, di un governate o del libero mercato.
    Vedi le varie rivoluzioni, un pò dappertutto, sia in passato che in tempi recenti.
    Se in giro ci sono dittature, privatizzazioni, ajatollah, e altre porcherie, è semplicemente perchè a quella gente lì va bene così.
    Non ci crederai, ma non a tutti piace la cioccolata.
    C’è gente che adora i cavolfiori e il radicchio amaro.

    • Armando 29 Settembre 2022 at 09:56

      «Contiamoci e diamo ragione a quelli che sono in di più.» (Turiddu)

      Verifica competenze matematiche: Quale dovrebbe essere il quorum nel Parlamento se ci si volesse assicurare che le decisioni siano prese da un numero di parlamentari da chi ha la fiducia della maggioranza degli aventi diritto?

      Comincio a pensare che tu non abbia le competenze necessarie a riconoscere le contraddizioni nella “logica” delle tue affermazioni (ergo la tua fiducia si fonda sul dogma).

      • Armando 29 Settembre 2022 at 09:59

        [*] numero di parlamentari che ha la fiducia della maggioranza degli aventi diritto

        Risposta: ah ma la legge dice che “2+2 fa 5”

    • Dedication 29 Settembre 2022 at 09:59

      Turiddu, ma non hai capito ancora come ragionano?
      “L’unica democrazia buona e’ quella dove vinco io.”
      “Tutte le opinioni sono legittime purche’ siano la mia”

      Guarda come dopo ogni elezione si lanciano contro gli elettori (“no al suffragio universale, “i vecchi non dovrebbero votare”, “la legge elettoraleeee!!!11!!1!!!!”*). La cosa buffa e’ che il Rosatellum e’ una legge PD, questo e’ uno dei pochi parlamenti che e’ eletto con una legge NON approvata un annetto prima delle elezioni.

      Ma alla fine il mondo e’ bello perche’ e’ (a)vari(at)o, no?

      *Tutte cose tristemente sentite.

  11. Dedication 29 Settembre 2022 at 10:03

    ansa.it

    MARTE.

    Sonda NASA ha riportato di aver intercettatato il rumore del rosicamento proveniente dalla sede del Fascio Quotidiano.
    Le prima stime parlano di una potenza sonora seconda solo allo ‘sdeng’ percepito dal tonfo di Di Maio, e alle continue musate di Travaglio.

    • Armando 29 Settembre 2022 at 10:08

      Ecchecazz almeno guardalo il video di Giovanni La Lega visto che lo stai imitando.

  12. Dedication 29 Settembre 2022 at 13:00

    L’unica differenza tra Sandrino, 55 anni, operaio con la terza media di Chieti che crede a ogni stronzata gli propini Studio Aperto e Chiara, 32 anni, impiegata espatriata in Francia che si beve ogni cazzata le propina la stampa estera è che almeno Sandrino non si sente stocazzo.

    Parola di IO.

  13. Cinzia 29 Settembre 2022 at 13:42

    Urge una legge per attribuire ( in automatico ) al PD il voto dei NON votanti e delle schede nulle.

  14. Armando 29 Settembre 2022 at 13:55

    Il dogma della setta del “sondaggio” insegna che i NON votanti non esistono. Dunque basta incentivare le persone a non votare.

    Nel Parlamento si trovano eletti che hanno la fiducia della maggioranza degli aventi diritto ma il dogma interviene ancora ed insegna che il quorum di maggioranza per le decisioni del Parlamento NON debba fare riferimento ad un numero di eletti che abbia la fiducia della maggioranza degli aventi diritto.

    Infatti Cinzia spacciava un 44% per “maggioranza dei votanti”.

    • Armando 29 Settembre 2022 at 14:00

      Il dogma insegna non sia necessario assicurarsi che le scelte politiche sia fatte da chi ha la fiducia della maggioranza assoluta degli aventi diritto. La maggioranza assoluta degli aventi diritto è l’unica “via di mezzo” tra unanimità e dittatura.

  15. Cinzia 29 Settembre 2022 at 14:28

    Altra alternativa per avere l’elezione “perfetta” che piace tanto.
    VOTO OBBLIGATORIO E DIVIETO DI ANNULLARE LA SCHEDA.
    L’elettore vota alla presenza di personale addestrato ed adeguatamente armato che certifica lo stesso ed effettua il conteggio immediatamente.
    Si ottiene il risparmio degli scrutatori e l’esito del voto è subito noto alla chiusura dei seggi.
    Si eliminano gli exit poll ( ovvio ).

  16. Cinzia 29 Settembre 2022 at 14:32

    Altra alternativa per avere il voto perfetto : eliminare gli idioti dalla faccia della terra. (diventa complicato e chi è idiota per qualcuno per altri è furbo, non ci salviamo più).
    TENIAMO IL SISTEMA ATTUALE CON SBARRAMENTO AL 5 E PREMIO DI MAGGIORANZA.

    • Armando 29 Settembre 2022 at 14:36

      Eccallà excusatio non petita: gli idioti non si possono decidere con le elezioni.

Ultimi post