Un duro lavoro

Lascia un commento!

Un duro lavoro – la mia vignetta per Il Fatto Quotidiano oggi in edicola!
#quirinale #quirinale2022 #presidenzadellarepubblica #draghi #vignetta #fumetto #memeitaliani #umorismo #satira #humor #natangelo

by |Published On: 25 Gennaio 2022|Categorie: satira, vignetta|tag = , |8 Commenti|

Falla girare!

8 Comments

  1. Mauro 25 Gennaio 2022 at 12:05

    Ieri il James Webb Space Telescope è entrato nell’orbita L2. Ci tenevo a dirvelo.

  2. Dedication 25 Gennaio 2022 at 13:44

    Ci stava bene un Letta o un Grillo che zitti zitti cercano di mettersi sotto le lenzuola per prendersi cura della *dura* situazione.

    • Per Elisa 25 Gennaio 2022 at 16:12

      In effetti, Nat, non ti stai concentrando troppo su Draghi?
      E se poi, scartando Draghi, finisce che i nostri politici fanno casini, casini con la c maiuscola?

      Io comunque, pensando solo a te, vignettista della porta accanto, ti rifilerei Toninelli
      Poi valli a fare viaggi/reportage dalla Mongolia sotto la spada dell’art.278 c.p….

      p.E. ( Isoardi )

      • M.R. 25 Gennaio 2022 at 16:17

        Sarebbe interessante, purtroppo Toninelli non ha i requisiti (50 anni compiuti)

        • Dedication 25 Gennaio 2022 at 18:07

          Dipende dalla base numerica. In bdase 3 ce li ha, e la Costituzione mica specifica in che base si deve contare, no?*

          *A giudicare da alcune sentenze, e dall’imparzialita’ dei giudici, soprattutto costituzionali, questa potrebbe essere una motivazione effettivamente adottata per giustificare l’elezione del prescelto.

      • Dedication 25 Gennaio 2022 at 18:05

        Tu che sei esperto. Ma se uno prende per i fondelli il PdR dalla Mongolia, conta come reato, visto che non e’ stato commesso in Italia? E se lo pubblica su un sito situato, che so, in Culonia?

        Attendo fremente.

        • Per Elisa 26 Gennaio 2022 at 15:11

          No, non sono esperto.

          Alcune sciocchezze colossali le so riconoscere.
          Tipo Zaia, lunedì, che intervistato ha dichiarato di auspicare “un PdR che ci faccia uscire dal medioevo realizzando un Paese federale”.
          Non essendo neppure Zaia un giurista, non ha tenuto in minima considerazione che qualunque PdR si attiene e fa rispettare la Costituzione vigente, se vogliono portare l’Italia al Rinascimento questo compito spetta ai partiti.
          Quindi sciocchezza colossale, quella da me ascoltata lunedì, propria di un non addetto ai lavori, che eppure si colloca certo nella top 10 dei dirigenti leghisti.
          E questo risparmiandoci il dibattere se il federalismo sia una visione del futuro o una nostalgia del passato.

          Tu, Dedication, voti solo esperti?
          Diciamo, come soglia minima minima, almeno dotati di una laurea (magistrale) in scienze sociali?
          Se così fai bene, benissimo.

          Non essendo esperto, non so rispondere alla tua domanda.
          In politica, costituisse Brignano o Zalone un movimento e mi nominasse leader, non credo sarei stupido ma certamente sarei cieco.
          Porrei delle opportune domande (e magari non tutte quelle necessarie), ma mi dovrei affidare alle risposte dei collaboratori.
          Simile al padrone, in vecchiaia, che è in balia dei servi.
          O simile, se vuoi, al ministro Orlando (ex multis), che da semplice diplomato poi funzionario di partito, non ci crede nessuno che scriva di sua mano le riforme. Non è mica un giuslavorista o un economista esperto di mercato del lavoro.

          p.E. ( Isoardi )

  3. Joey 25 Gennaio 2022 at 20:42

    Qui ne verrebbero fuori meme spettacolari

Ultimi post