Rai

Home»Articoli»Tag: Rai

La Rai

Lascia un commento!

La Rai è romai un vero enigma. Questa vignetta la considero – ironizzando ma neanche troppo – la 318° con il logo farfalla della Rai. Era su Il Fatto Quotidiano di qualche giorno fa, in occasione della ‘conferma’ dei palinsesti per la prossima stagione televisiva: un trattativa travagliata e incerta, tra Dandini che vanno, Santoro che vengano, Saviano che restano.

Di |2010-06-15T10:27:00+02:0015 Giugno 2010|Categorie: Senza categoria|Tag: , |0 Commenti

Non è la Rai

Lascia un commento!

Sono tempi turbolenti questi, non può dirsi di no. Pare che forse il Pdl cominci davvero a creparsi.

Sullo scorso numero de il Fatto (ma si dice così per un quotidiano?) erano previste due mie vignette, una a pag 2 e una a pag 8. La prima, su gomorra, è saltata ma è rimasta la seconda sulla Rai in crisi economica. Ed è questa che vi posto oggi.

Per quanto riguarda NEGRO siamo ormai pronti all’inaugurazione della tappa al Comicon, con tantissimi ospiti, incontri,t avole originali e quant’altro.

Di |2010-04-23T11:39:00+02:0023 Aprile 2010|Categorie: Senza categoria|Tag: , , |1 Commento

Ascolti

Lascia un commento!

Questa vignetta avrebbe dovuto accompagnare un articolo in cui si parlava dell’arcinoto Garimberti, presidente rai, che in America ha detto (agli americani, sperando che noi non ce ne accorgessimo) che in Italia la Rai è Libera e Indipendente. Anzi di più: che la maggior parte dei programmi sono contro Berlusconi. E invece nell’articolo in questione non solo si vedeva quanto fossero in maggioranza i programmi Pro-Cav ma anche quanto fossero disastrosi in termini di audience (o ascolti, che dir si voglia).

Eccovi quindi la mia vignetta, rimasta però impubblicata perchè io sono uno scomodo e uno che va contro. Se anche voi siete gente che va contro, andando sul mio arcinoto gruppo Facebook (il più seguito dagli italiani: link nel colonnino a lato) troverete anche la seconda vignetta impubblicata.

Per la cronaca in pagina vi siete visti – anzicchè la vignetta – una bella foto di Garimberti, che è anche un bel vedere e fa arredamento. Oltre a dirigere la Rai.

Di |2010-01-27T11:36:00+02:0027 Gennaio 2010|Categorie: Senza categoria|Tag: , , , , |0 Commenti

ci sono alcune persone

Lascia un commento!

Ecco

Ci sono alcune persone che per me sono fondamentali.

Alcune sono jene (fondamentali anche quelle), altre pastori e samaritani (ammenocchè non sia un aggettivo, samaritano, ma non è questo il momento per discuterne).

Non ne elenco i nomi, non perchè sia un elenco lungo (anzi) ma perchè si dice il peccato ma non il peccatore (oppure per parafrasare una mia CELEBRE vignetta, ‘il peccato ma non il peccatone). Adesso li ringrazio.

Soprattutto per la riflessione che mi è arrivata oggi, enormemente vera. Adesso scusatemi ma devo disegnare Beppe Grillo e i grillini per il Fatto di domani.

Vi lascio con la vignetta di oggi su Il Fatto Quotidiano. Tema: Annozero, la D’addario e i servizi pubblici.

scan102971

E’ un morire d

Di |2009-10-02T15:56:00+02:002 Ottobre 2009|Categorie: Senza categoria|Tag: , , , , |0 Commenti

Annozero e il servizio pubblico

Lascia un commento!

Ieri c’era da parlare di AnnoZero.

Ora, il mio ragionamento è stato il seguente. Sapevo che avrei fatto una vignetta che giocava sul ‘Servizio Pubblico’, immaginando le polemiche attorno alla D’addario pagata col canone rai (servizio pubblico appunto).

Sapevo che avrei fatto, mea sponte, una vignetta muta: tutta la settimana c’è stata la battutina, avevo voglia di qualcosa di solo grafico.

In redazione cercavo un’idea e nel riflettere vado al bagno (non è che rifletto lì) e lì l’illuminazione: le targhette sulle porte di bagni.

La vignetta inizialmente era solo una porta del bagno delle donne con su scritto ‘servizio pubblico’ (con riferimento a quello della prostituta e in relazione a quello della rai). Poi ho preferito concentrarmi solo sulla targhetta e affiancarla a quella dell’omino che nel caso di specie è decisamente bassino e sghignazzante alla berlusconi).

Ora questo che vedete qui ( e su Il Fatto di oggi) è il frutto. All’inizio mi convinceva tanto ma già dopo alcune ore ero sicuro di aver potuto fare di meglio. Non mi era mai capitata una cosa così ma è la prima volta che mi trovo a fare un lavoro ‘quotidiano’ e a imporre il mio lavoro a qualcuno.

Alcune persone il cui parere per me è importante mi hanno dato l’Ok (anche se sono sicuro che Paola mi avrebbe messo in guardia, maledetta assente ingiustificata!) per cui non ci ho pensato e l’abbiamo licenziata.

Adesso rifletto che forse ho fatto un’errore per me frequente: cercare eccessivi livelli di lettura e riferimenti in una immagine, col rischio non che si perda il senso ma che il lettore si ‘perda’ nel leggere la vignetta.

In questa vignetta il percorso non è così immediato come sembrava a me (che avevo chiari i riferimenti nella mia mente) così come è piaciuta a chi lavorava sull’articolo (e aveva in mente gli stessi percorsi seguiti da me) o a chi è ‘abituato’ al mio modo di fare vignette (tipo Travaglio, al quale è piaciuta tanto).

Questo è stato probabilmente il mio sbaglio. Resto comunque contento di questa vignetta perchè è un continuo lavoro che faccio sul mio ‘lavoro’ . non si tratta da una brutta vignetta (l’idea è buona) ma non ha la capacità di colpire tutti. La prossima volta non succederà una cosa simile. (succederà una cosa peggiore).

Ecco magari ditemi voi.

Annozero e il servizio pubblico

scan10297

Di |2009-10-02T13:05:00+02:002 Ottobre 2009|Categorie: Senza categoria|Tag: , , , , , , , |0 Commenti
Torna in cima