Leggi il nuovo diario di viaggio a fumetti!

Intanto, al Cremlino…

Lascia un commento!

Intanto, al Cremlino…
#Putin #russia #abramovich #veleno #RussianUkrainianWar #Ukrainerussiawar #vignetta #fumetto #memeitaliani #umorismo #satira #humor #natangelo

by |Published On: 29 Marzo 2022|Categorie: satira, vignetta|tag = , , |9 Commenti|

Falla girare!

9 Comments

  1. Suppiluliuma III 29 Marzo 2022 at 22:45 - Reply

    😁👍

  2. Doc Brown 30 Marzo 2022 at 00:31 - Reply

    Ma come una mela. L’alimento avvelenato per eccellenza? E poi lo stenderanno sul famoso lettone in attesa che arrivi B a risvegliarlo col bacio del vero amore.

  3. Cosimo Epicoco 30 Marzo 2022 at 08:05 - Reply

    Putin! Come ti sei ridotto! E come è ridotto quello sventurato chef! E Berlusconi? Sembra proprio la Parabola del figliol prodigo.Fai pace con tutti! “Chi to’ fa’ fa’” direbbe il grande Eduardo! E poi quando uno sta in pace: mangia bene,dorme magnificamente, qualche bacino ci sta’ E allora dillo che ti piace “o presebbio” e quadagni cing lir.Voto vignetta: 110/lode con menzione speciale.

    • Per Elisa 30 Marzo 2022 at 09:13 - Reply

      omygosh, e Al Bano, e Cosimo Epicoco.. tutti diplomatici di questi tempi, tutti ministri degli esteri.

      Cosimo, solo per curiosità, quali “bacini” prometti a Putin?
      Quelli di Rubyrubaccuori – visto che citi Berlusconi – per i quali io non spenderei più di €500 e correrei la mattina dopo in farmacia a comperare un buon collutorio?
      E ancora per curiosità, Putin deve guadagnare “cing lir”? Lo hai preso per un mentecatto?

      Mi astengo dal votare commenti.
      Ma consiglio a Putin, dato che alcuni ci scrivono anche qui(..!..), di diffidare comunque delle promesse dei democristi.
      Affidabili? Credibili? Infinitesimamente meno di Kaspersky.

      p. E. ( Isoardi )

  4. Cosimo Epicoco 30 Marzo 2022 at 08:18 - Reply

    Permettimi una parola Mariolino: potresti fare anche una vignetta sul Patriarca Kirill? Le sue parole mi hanno addolorato e stupito.Per lui la guerra è stata (se non ho capito male) anche provocata dai (Sic!) Gay? Io sono cattolico di rito Romano ma trovo la liturgia ortodossa magnifica! Ma a cosa serve se ancora evochiamo guerre sante? Ecco un tuo pensiero travestito da vignetta.Grazie se vorrai trovare un po’ di tempo per questa mia richiesta.Ciao

  5. Ma.Co.Da 30 Marzo 2022 at 16:18 - Reply

    Mi sbaglio o unendo il «toque» del cuoco con il «naso» di Putin viene fuori … ? No dai non può essere. Natangelo ha un animo troppo innocente. 😁 😅

    • AmicoDiMailDiNat 30 Marzo 2022 at 23:49 - Reply

      Sicuro….? E la mela…? Occorre tenerne conto.
      Nat dissemina sempre indizi nelle sue tavole, come un vero RosaXcroce.
      In fondo, considerati anche i trascorsi estivi di Putin in Sardegna, tre elementi (mistici!) fanno una provola: naso + toque + mela = …Rubyarrubbaquori!

      “Un signore si reca all’ufficio brevetti. Qui Berlusconi imita un gruppo di sfaccendati uscieri napoletani che indicano all’inventore “‘o cesso”. Ma il protagonista ha davvero un prodotto inimitabile. Arriva allo sportello giusto dove trova altri annoiati dipendenti. Che lo sottovalutano, lo prendono in giro, perdono un po’ di tempo. “Qual è la sua invenzione?”. “Una mela”, risponde con la vocina chioccia il Berlusconi-Archimede, suscitando le risate dei primi cittadini. Si può brevettare una mela? Altri secondi preziosi vengono usati per raccontare le beffe degli impiegati, il loro darsi di gomito. “Ma questa è una mela speciale”, insiste il signore parlando in falsetto. Speciale perché? “Perché sa di f…”. Pausa scenica, tempi comici da autodidatta. Siamo vicini al dunque. Un uomo dell’ufficio brevetti afferra la mela e la assaggia. Berlusconi mima il morso mentre con la destra tiene un frutto immaginario. Fa l’espressione schifata, poi la faccia di chi protesta: “Ma sa di c…”. Berlusconi allunga il braccio, ruota la mano che impugna la mela, arriva al finale usando il voi come si fa a Napoli: “E giratela”.

      • Ma.Co.Da 31 Marzo 2022 at 08:54 - Reply

        A parte il fatto che questa barzelletta volgare raccontata da B. la conoscevo già e il fatto che l’abbia raccontata in un consesso istituzionale (incontro con sindaci) dove erano presenti anche delle donne, la dice lunga sul personaggio, che si spacciava per onorevole. Ma la mia voleva essere solo una battuta. La prossima volta che faccio, metto un avviso?

  6. Luisa 30 Marzo 2022 at 21:16 - Reply

    Bella 😂

beh?

Ultimi post