Leggi il nuovo diario di viaggio a fumetti!

Come da tradizione

Lascia un commento!

Come da tradizione
#renzi #open #italiaviva #travaglio #vignetta #fumetto #memeitaliani #umorismo #satira #humor #natangelo

by |Published On: 9 Febbraio 2022|Categorie: satira, vignetta|tag = , |20 Commenti|

Falla girare!

20 Comments

  1. il nipote della sora lella 9 Febbraio 2022 at 17:42 - Reply

    a travaglio piace vincere facile: renzi fa di tutto per farsi scoprire che neanche silvio dei bei tempi andati…

  2. Charlie Col 9 Febbraio 2022 at 18:16 - Reply

    OOOH! Quanto mi mancava il corteo con elefante bellissimo

    • Max maxi 9 Febbraio 2022 at 19:19 - Reply

      E poi per carnevale i coriandoli fanno tradizione

  3. Olo 9 Febbraio 2022 at 19:40 - Reply

    ma la tradizione non era: Avevo ragione, sucate tutti!?!?!

    • Per Elisa 9 Febbraio 2022 at 21:06 - Reply

      Sucate.. Socc’mel.. Ah quel legame lessicale che connette misteriosamente Catania a Bologna!
      Ma Travaglio è torinese. Chissà come dirà.
      Dalle mie parti non si usano questi inviti al piacer orale (che può persino a taluni piacere..).
      Per fugar ogni dubbio si dice jetta sangu.
      Abbreviazione di “ti voglio veder sputare sangue e starmi a goder la scena”.
      Piccola digressione di ‘cultura’ popolare, di molto volgare eloquentia.

      Per il resto, Travaglio è come quelle donne che, per dirla con Ruggeri, anche quando dicono una bugia, è una mancata verità che prima o poi si avvererà.
      Si narra che come Andreotti tenga anche lui un archivio.
      Pare che in assenza di altri giustizieri a sinistra, ci si dimentichi facilmente degli errori di valutazione compiuti nel tempo, sia scendendo politicamente in campo prima per Di Pietro poi per Grillo, sia nell’elargire spazi sul Fatto Quotidiano ad “indimenticabili” di hobbisti della stampa come la giovin patrizia Borromeo prima e più recentemente il plebeo Di Battista.

      Io vorrei solo saper dove abita Di Blasi e strappatolo dalle grinfie della mogliera, nell’intimità di un motel a ore, sussurrargli “Edo, my dear Kinder, ora …socc’mel”.

      p. E. ( Isoardi )

      • degiom 10 Febbraio 2022 at 11:47 - Reply

        Felicissimo di poter sanare la tua lacuna, caro PE(I):

        CIUCIA SI’ (con la U con la dieresi, che ho provato a digitare sulla tastiera seguendo apposite istruzioni, ma non mi è venuta … sob).

        Questa la traduzione fedele in torinese del più tradizionale, goliardico invito al sesso orale.

        Cerea né!

        • Per Elisa 10 Febbraio 2022 at 13:05 - Reply

          Te ne sono immensamente grato!
          E dire che ci sono stato in Piemonte (Alessandria, Asti, Biella, Torino).
          E mi sono perso la bagnacauda e soprattutto la risposta a Kesselring di Calamandrei riportata (se ricordo bene) all’ingresso del municipio di Cuneo e di andar sulle tracce dei ribelli dolciniani fino a raggiunger, in laico pellegrinaggio che manco Bonino&Cappato, Monte Rubello.

          Avrei un altro quesito …tanto non ci legge nessuno…
          ..ma che c’hanno di speciale gli abitanti di Cogne, e dintorni?

          Conosci per caso vecchie storie di ottuagenari che mentre voi ve ne stavate cheti cheti,
          (magari per un carattere più pragmatico, volto alla ricostruzione, o chessò maggiore simpatia per i Savoia)
          questi, sul finir della guerra, avevano il fuoco addosso che se non diventavano autonomi
          minacciavano che prima o poi avrebbero sacrificato i loro stessi figli?

          p. E. ( Isoardi )

          • degiom 11 Febbraio 2022 at 11:45 - Reply

            Ciao PE(I)
            Siccome non sono tipo da tirarmela da tuttologo, andando a fare ricerche specifiche per poi replicarti dottamente con cognizione di causa …
            Cosa abbiano di speciale gli abitanti anziani di Cogne … Non ne ho la più pallida idea!

            Intanto perché è in Valle d’Aosta, (che con il Piemonte non ha così tanto a che vedere, tanto meno il dialetto), poi perché citandola la prima cosa che sovviene è l’omicidio di Samuele F, il bimbo massacrato a martellate dalla madre …

            Chiudo con la considerazione che si fa in fretta a dire “Piemonte” ma tra novaresi e mandrogni (alessandrini) vi è distanza abissale! I primi essendo appartenuti agli austro ungarici rasentano i bauscia milanesi (dialetto compreso) mentre i secondi sono quasi assimilabili ai liguri (lingua e tirchieria compresi) … Si potrebbe arrivare a sostenere che a il vero Piemonte sia quello che sta in mezzo!

            Parlandone scherzosamente e per generalizzazioni, naturalmente.

            Read you soon, bye

            • Armando 11 Febbraio 2022 at 12:15 - Reply

              Degiom non sapevo che tu non leggessi mai nulla per non passare per tuttologo: se tu non avessi la scienza infusa sai che fatica per “fare esperienza” di geografia! Per non parlare della conoscenza di insulti! 😯

              • degiom 11 Febbraio 2022 at 14:37 - Reply

                Certo che sei speciale Armando …

                Ti intrometti nelle altrui discussioni, interpreti come cazzo ti pare ciò che scrivono e replichi, tentando di essere spiritoso.

                Per carità, va bene tutto eh, ci mancherebbe!
                Ma quanto meno l’umorismo, fossi in te, lo lascerei perdere …

                Stammi bene.

                • Armando 11 Febbraio 2022 at 14:59 - Reply

                  Degiom, per carità, non avevo capito che le disquisizioni sul sesso orale implicassero che ogni tanto ti andasse di tirartela da tuttologo. Non fingere modestia: quello “speciale” sei tu, per come tiri fuori regole per tutti secondo la tua convenienza. Ricambio l’augurio (sgrat srgat), o sommo goliarda.

      • Giovanni La Fauci 10 Febbraio 2022 at 15:38 - Reply

        Ciao per Elisa. Per curiosità, dove abiti? Anche nella mia cittadina si augura, a chi si vuole “bene”, jetta sangu!!
        Se fossimo vicini, o addirittura concittadini, vorrei offrirti una birra. O un’aranciata (mai un chinotto, non fa per me) se sei astemio.
        Attendo la tua risposta.

        • Per Elisa 10 Febbraio 2022 at 17:04 - Reply

          Non avrei problemi a scriverlo, Giovanni.
          Ho avuto la sorte di nascere in un angolo della terra del Gattopardo.
          Quella terra il cui dialetto (se non fosse stato per un politico toscano del 1300 che si vantava di parlar coi morti) sarebbe stato oggi …la lingua italiana!
          Ma studiando, ed apprezzando un poco della cultura anglosassone, ho appreso dell’importanza della sfera privata.
          Quindi …che la nostra birra sia …virtuale!
          Ad ogni modo, se conosci quell’espressione, credo siamo davvero vicinissimi.
          I forestieri, ignoranti, credono che usiamo m** e s**. Tsé.

          p. E. ( Isoardi )

          • Armando 10 Febbraio 2022 at 18:00 - Reply

            Nel De vulgari eloquentia Dante dice altro e -sopratutto- distingue il siciliano letterario da quello volgare.
            La stessa obiezione che fece per scartare il siciliano la si sarebbe potuta riciclare per il toscano letterario che fu base della lingua italiana.

      • Olo 10 Febbraio 2022 at 20:40 - Reply

        grazie per la precisazione… anch’io sono della terra del gattopardo… però son del nord… costa tirrenica e noi non portiamo rancore così da augurare un versamento eccessivo di emoglobina (che a qualche masochista potrebbe piacere) … noi regaliamo e chiediamo piacere per questo usiamo l’800A
        😉

  4. Piskyuz 10 Febbraio 2022 at 10:00 - Reply

    Premesso che Renzi non mi piace per niente, anche se devo ammettere che è molto scaltro, sinceramente che c’è da gioire? Ci saranno 3 gradi di giudizio in cui si sancirà tutto e il contrario di tutto (da il fatto non sussiste alla associazione a delinquere), alla fine, penso, verrà probabilmente scagionato perché ritengo che se avessero solide prove lo sarebbero tolto di mezzo già prima, però è una mia opinione.
    Assisteremo a un bel teatrino sui giornali che in mancanza di amici validi potranno scrivere sul nemico pubblico numero uno Renzi.
    Però ripeto che c’è da gioire? Gioire per l’ennesimo politico inquisito? Gioire per la corruzione che attraversa trasversalmente tutte le istituzioni ed i partiti?
    Nat è un grande ma avrei preferito una vignetta con Travaglio che piange per l’Italia piuttosto che la sfilata del circo, perché non vedo proprio che ci sia da festeggiare.

    • Giovanni La Fauci 10 Febbraio 2022 at 15:41 - Reply

      Nat è un reporter. Non commenta, riferisce le notizie.

    • natangelo 10 Febbraio 2022 at 18:33 - Reply

      ma ormai la ‘vignetta con l’elefante’ è più un gioco con i lettori, un tormentone, che una vera vignetta. E’ una vignetta che mi fa ridere solo per il fatto che si ripete sempre uguale anzi, confesso: sono i lettori spesso a scrivermi per segnalarmi notizie da elefante

  5. Albino Zarrella 10 Febbraio 2022 at 18:39 - Reply

    Beh, sento il bisogno di dirti, ciò Natangelo, che sei grande … e unico!

  6. Alessandra Zizzi 11 Febbraio 2022 at 16:05 - Reply

    Schifoso lui e tutto il cucuzzaro.
    Natangelo escluso 🙂

beh?

Ultimi post