Io-Sono-Libero!

Lascia un commento!

Io-Sono-Libero!

#lockdown2 #covid #covidioti #covidiot #mancini #dittaturasanitaria #mascherina #test #covid_19 #webcomic #fumettiitaliani #vignetta #fumetto #memeitaliani #umorismo #satira #humor #natangelo

by |Published On: 22 Ottobre 2020|Categorie: satira, vignetta|tag = , |25 Commenti|

25 Comments

  1. Giacomo 22 Ottobre 2020 at 21:28 - Reply

    A mio parere visto che il covid uccide al 99% persone ultrasettantenni con altre patologie pregresse, dovremmo isolare le persone a rischio e per il resto cercare di vivere senza troppi allarmismi. Avete visto l’intervista del professor Palú? Aiuta a comprendere la situazione

    • am70 23 Ottobre 2020 at 13:27 - Reply

      di questi commenti se ne vedono tanti, e sono frutto di una disinformazione pericolosissima, e della scarsa capacità delle persone comune di capire la statistica.

      Innanzitutto questo 99% te lo sei inventato tu, e non è per niente vero. Ma passiamo oltre.

      Cominciamo col primo esempio di statistica di cui la gente non capisce il significato: se tu leggi che l’età media dei deceduti è 80 anni, questo non vuol dire che muoiono solo i vecchi.

      Nel 2018, tu guardi i dati di mortalità , e scopri che lo 86% delle persone decedute avevano più di 70 anni, il che non è stupefacente, considerato che l’aspettativa di vita in Italia è di 84 anni.

      Fonte: http://dati.istat.it/Index.aspx?DataSetCode=DCIS_MORTALITA1

      Dunque se l’eta media dei deceduti per covid è 80, allora è più bassa dell’eta media dei deceduti nel 2018, che era 84.

      E comunque questo non ti dice assolutamente niente sul rischio che corrono le persone più giovani.

      Per fare un esempio, per capirsi: se il virus raddoppiasse il rischio di morte ad ogni età, l’eta media di morte sarebbe comunque sempre 84 anni !

      Per capire cosa sta succedendo, devi guardare le statistiche fatte bene
      https://www.istat.it/it/files/2020/07/Report_ISS_Istat_Cause-di-morte-Covid.pdf
      e in particolare le statistiche per fascia di età

      E scopri così che nelle persone morte nel 2020 che avevano meno di 50 anni, lo 80% è morto di covid.

      Così scopri che l’aumento del rischio di morte, anche fra chi è più giovane, è enorme. E quando muore una persona di meno di 50 anni, lascia una famiglia nella disperazione e in miseria; e pure il danno all’economia del Paese è gravissimo.

      Un altro errore gravissimo che fa la gente è quando sente dire che la maggior parte della gente che muore aveva un altra patologia, e pensa “tanto erano lì lì per morire lo stesso”

      Se vai a vedere l’elenco delle patologie (stesso link) ve ne sono alcune come “ipertensione” o “fibrillazione cardiaca”. Moltissime persone, anche sotto i 50, soffrono di queste, ma nonostante ciò possono tranquillamente arrivare a 80anni. Se però il covid li colpisce, quando muoiono, entrano nella statistica di “decessi con altre patologie” . E chi legge , appunto, prende fischi per fiaschi.

  2. jftaron 22 Ottobre 2020 at 23:30 - Reply

    Vecchi in Sardegna, disoccupati in Calabria, lavoratori in casa (integrazione)

  3. Franco 23 Ottobre 2020 at 07:10 - Reply

    Ma volete (si Nat, anche tu!) capire e soprattutto dire che: positivo e malato non è lo stesso? Avete impaurito una nazione e reso la popolazione ipocondriaca. Se si ha il naso che gocciola non devo andare nel panico (Pellegrini che si disperava tanto rimbalzata su tutti i TG e che ora sta meglio, ma che nessuno dice! Alla fine si è presa un’influenza stagionale, mamma mia!!!) Documentatevi da più fonti, leggete i numeri, ragionate e fate le vostre considerazioni. Nat, guarda che adesso la “museruola” la usano tutti da molti giorni, ma i positivi continuano a salire come mai? L’unica cosa di cui la gente dovrebbe realmente preoccuparsi e la situazione in cui ci stanno mettendo sia economica che sociale. Purtroppo li avete talmente spaventati che non vedono più nulla se non il virus. La paura crea il panico e con il panico non si ragiona più. Complimenti ci siete riusciti, grazie anche a te Nat.

    • Anonimo 23 Ottobre 2020 at 07:49 - Reply

      Bravo, finalmente una persona intelligente.
      🍾🥂

    • Anonimo III 23 Ottobre 2020 at 10:34 - Reply

      Solo una piccola percentuale di positivi e’ malata. Piu’ aumentano i positivi, piu’ aumenta questa piccola percentuale che su grandi numeri – milioni di persone – diventa insostenibile. E’ cosi’ elementare. Non capisco il suo ragionamento Sig. Franco. Anche se sono d’accordo sul panico ed, eventualmente, sulla cattiva gestione del governo, i media ecc.
      Poi la mascherina e’ una barriera, anche se non 100% efficace (dipende dalla mascherina, l’uso ecc.). Se tutti la indossassero si risolverebbe il problema. Siamo a questi numeri perche’ cosi’ non e’ stato. Anche questo e’ elementare e di buon senso.

      • Franco 23 Ottobre 2020 at 12:59 - Reply

        Il suo ragionamento è corretto, però concorderà con non dobbiamo guardare i positivi ma i ricoverati e ad oggi, il loro numero non è critico (anche se continuano a ripetere ossessivamente da giorni, che le terapie intensive sono “quasi” piene, ricordo che anche a marzo ed aprile, nei periodi più bui, quando anche ci dicevano che eravamo ormai sul baratro, i posti letto nella fiera di Milano sono stati praticamente inutilizzati).
        Riguardo la mascherina: è veramente utile se chi la indossa è malato ma non se è sano poiché nel quotidiano, non ci troviamo in sala operatoria con ferite aperte. Inoltre, mi consenta un copia ed incolla da una risposta che ho dato più sotto.
        Dati dal sito Salute.gov.it
        “Inizio lockdown (molto più efficace delle mascherine, spero ne convenga) 09/03/2020, totale contagi: 7985; dopo 20 giorni: 28/03/2020 totale contagi: 70065; Ma non dovevano scendere??? Mah… Di più, 13/04/2020 totale contagi 103616. Ci ragioni…”

    • Anonimo 23 Ottobre 2020 at 10:41 - Reply

      “La museruola la portano tutti…”. Fatti un giro un po’ più lontano dal tuo bunker, magari la sera e ti accorgerai che la forse la realtà in cui vivi potrebbe essere non proprio così. Io qui intorno ho scuole, pub, ristoranti, e vedo molti “coglioni” (vedi precedenti vignette) strafregarsene.
      Cmq stai anche fornendo false informazioni. Gli effetti di una azione li vedi dopo 15-20 giorni. Per le mascherine (obbligatorie) è troppo presto.

      • Franco 23 Ottobre 2020 at 12:25 - Reply

        Io Vivo nel nord est, qui nei centri urbani, la mascherina la indossano tutti. Ovviamente, se si passeggia da soli nel bosco la si può anche togliere o ritiene ci siano pericoli di contagio?
        Riguardo alle false informazioni, dia un’occhiata al sito Salute.gov.it non certo gestito da complottisti.
        Inizio lockdown (molto più efficace delle mascherine, spero ne convenga) 09/03/2020, totale contagi: 7985; dopo 20 giorni: 28/03/2020 totale contagi: 70065; Ma non dovevano scendere??? Mah… Di più, 13/04/2020 totale contagi 103616. Ci ragioni…

        • Armando 23 Ottobre 2020 at 13:27 - Reply

          Se a distanza di mesi non ha avuto neanche l’opportunità di informarsi su quale scopo avesse il lockdown avrà mai avuto la possibilità di informarsi sul rimanente che sarebbe stato necessario a giustificare razionalmente le Sue opinioni?

          Quanto all’uso categorico della mascherina ha i suoi vantaggi per chi non ha radar ed non è veggente anche se può risultare precauzione inutile nelle foreste. in ogni caso il dpcm specifica eccezioni che alcune regioni le hanno eliminato.

          Le modalità corrette per indossare le mascherine sono abbastanza laboriose (ed includono la disinfezione delle mani) e se c’è chi pensa possano essere eseguite in mezzo alla strada (e con minimo preavviso) VUOL DIRE che ci sono persone che non le seguono.

          Già nei TG siamo soliti vedere persone che si toccano continuamente la mascherina (invece di sostituirla).

          • Armando 23 Ottobre 2020 at 13:36 - Reply

            PS: L’obbligo categorico di mascherina elimina dubbi interpretativi e consente di identificare facilmente le persone con condotte problematiche.

            Inoltre rinforza un’abitudine che dovrà proteggerci in attesa del momento in cui saremo esposti al virus inconsapevolmente.

            Poco male se non possiamo contare quante volta l’abbiamo scampata a nostra insaputa, giacché il virus non è addobbato come un’albero di natale.

    • Armando 23 Ottobre 2020 at 10:54 - Reply

      Gli asintomatici possono riportare lesioni polmonari a propria insaputa ed essere contagiosi quanto gli altri untori.

      https://www.repubblica.it/salute/medicina-e-ricerca/2020/04/30/news/coronavirus_asintomatici_ma_con_la_polmonite_lesioni_nella_meta_dei_contagiati_di_codogno_-255293656/

      I contagi salgono perché la gente non attua le necessarie precauzioni nelle situazioni a rischio.

      Il numero di persone che vanno in rianimazione oscilla (adesso) tra lo 0,3-0,6% degli infetti e lì ci rimangono almeno 20-30 giorni. 2300 persone in rianimazione ad un tasso dello 0,5% comporterebbe 460’000 infetti al mese.

      https://tg24.sky.it/cronaca/2020/09/05/terapie-intensive-covid-oggi-dati#03

      PS: L’intelligenza (per di più presunta) senza adeguate informazioni non aiuta nessuno: non ci si può “informare” sulle cose che la comunità scientifica non ha ancora avuto il tempo di accertare ma l’ignoranza può concedere falsa sicurezza.

    • Olo 25 Ottobre 2020 at 08:59 - Reply

      @Franco quella di Nat é una vignetta. Ovvero: a lui fa ridere qualcosa legato ad un fatto accaduto e poi lo riporta su carta con un disegno…
      Se al lettore non piace la vignetta fa una smorfia e aspetta la prossima…
      Se al lettore piace la vignetta si fa 2 risate e la condivide sui social.
      Non siamo nel blog di un vignettista che si crede anche opinionista, e io, personalmente, non lo ritengo tale.

      • Armando 25 Ottobre 2020 at 15:43 - Reply

        @Nat è passato il presidente dell’ordine degli opinionisti olisti e ti ha accusato di aver esercitato abusivamente tale professione. Pentiti! 😛

  4. Umberto 23 Ottobre 2020 at 09:05 - Reply

    La mascherina serve tra le altre cose anche a far salire i voti di De Luca (69,5% alle ultime elezioni) e tutti gli altri sceriffi del covid

    • Anonimo 23 Ottobre 2020 at 11:13 - Reply

      A prescindere dal proprio credo politico, occorre dare atto che De Luca ha trovato un molto molto originale per parlare di certi argomenti ai propri cittadini (da una delle regioni meno attrezzate in merito), e anche a farsi in buona parte seguire.
      Ergo, è un politico che sa fare il proprio mestiere.

      … ma poi, i Carabinieri con il lanciafiamme li ha mandati veramente ?

      • Anonimo 23 Ottobre 2020 at 11:17 - Reply

        “… un modo molto originale” – (maledetto correttore ortografico)

        • Umberto 23 Ottobre 2020 at 11:57 - Reply

          Il credo politico non c’entra niente: anche Conte ha potuto aumentato a dismisura il suo consenso. Poi il potere che è stato messo nelle mani di Speranza è pressoché assolutistico. Tutti questi (insieme a tanti altri) sono gli approfittatori della crisi.
          Intanto lo stato di emergenza viene prolungato ancora e al parlamento viene tappata la bocca fino al prossimo febbraio. Tutte le discussioni vengono bloccate sul nascere dai media. La gente viene aizzata gli uni contro gli altri come cani rabbiosi.

          • Dedication 23 Ottobre 2020 at 12:13 - Reply

            Immaginati cosa sarebbe accaduto se Salvini avesse dichiarato uno stato di emergenza e preso “pieni poteri” e avesse dichiarato il lockdown.
            I magistrati si salterebbero sopra l’un l’altro per poterlo inquisire per sequestro di persona, banda armata, …

            • Armando 23 Ottobre 2020 at 13:01 - Reply

              Immagina come rosica: Se non le può gestire Lui certe emergenze…
              Magari per questo se ne andava in giro a fare selfie senza mascherina.

              • Umberto 23 Ottobre 2020 at 13:16 - Reply

                Voi ridete, ma qui c’è solo da piangere.

                • Armando 23 Ottobre 2020 at 13:43 - Reply

                  Per le castronerie senz’altro. Gli atti del parlamento e le votazioni intercorse in questi giorni non svaniscono perle sue frasi equivoche. Ci sono continuamente “piece” dell’on Sgarbi in parlamento che sarebbero impossibili se la mascherina fosse sufficiente a tappare la bocca di qualcuno.

  5. ervesto 23 Ottobre 2020 at 11:06 - Reply

    Questo vairus un effetto sicuro ce l’ha: divide, allontana e fa litigare le persone che nemmeno la politica… per fortuna qualcuno come Nat, pur schierandosi, riesce a mantenere la leggerezza (praticamente i fratelli Marx nel Settimo Sigillo, Groucho con la falce, Harpo che porta via gli scacchi e Bergman che, pazzesco, si mette a ridere dietro la macchina da presa)

  6. Anonimo 23 Ottobre 2020 at 12:43 - Reply

    Mi rivolgo a giacomo.
    Ma pensare di isolare le persone con un solo neurone (sempre che ce l’abbiano) noo….

    • Giacomo 23 Ottobre 2020 at 16:54 - Reply

      Dopo la segregano…

beh?

Ultimi post