La ballata di Buster Scruggs – Recensione (no spoiler)

Lascia un commento!

Come già detto, su instagram (qui il link al mio account) mi diverto a recensire cose a caso. Eccovi la mia recensione dell’ultimo film dei fratelli Coen, ‘La ballata di Buster Scruggs’, disponibile su Netflix

Questo slideshow richiede JavaScript.

by |Published On: 5 Dicembre 2018|Categorie: recensione|tag = , |9 Commenti|

9 Comments

  1. Dario Rivera Magos 6 Dicembre 2018 at 07:15 - Reply

    Ok, ma The Big Lebowski è molto più che simpatichino.

    • natangelo 6 Dicembre 2018 at 11:36 - Reply

      Quando mai hai capito qualcosa, tu?

  2. Bongo 6 Dicembre 2018 at 08:10 - Reply

    “Il ponte delle spie” è diretto da Spielberg e “Suburbicon” da Clooney. I Coen hanno partecipato alla sceneggiatura, è vero, ma non li puoi considerare parte della loro filmografia.
    Per il resto condivido il tuo parere sui film citati ma sei troppo severo con Big Lebowsky e No Country for Old Men.
    Per “L’uomo che non c’era” il giudizio “terribile” è in senso buono, giusto ?
    Infine sono d’accordo che Buster Scruggs sia uno dei loro migliori ma diversamente da te il primo episodio è quello che preferisco.

    • natangelo 6 Dicembre 2018 at 11:37 - Reply

      Li considero moralmente responsabili per quei film (ponte delle spie e suburbicon)

  3. Udik 6 Dicembre 2018 at 09:56 - Reply

    L’hai visto Blood Simple? Eh? Eh? Guardatelo.
    Per il resto, ovviamente, “NCUCDC” 🙂
    (scherzo, su alcuni giudizi concordo, su altri no).

    • natangelo 6 Dicembre 2018 at 11:38 - Reply

      No, com’è?

      • Udik 6 Dicembre 2018 at 13:32 - Reply

        Teso, grottesco e orripilante. Finale spettacolare.

  4. Tharon 6 Dicembre 2018 at 12:02 - Reply

    Oh, manca Miller’s Crossing.

    A mio avviso uno dei film migliori dei fratelli Coen, ma chissà perché l’hanno visto in pochissimi.

    • natangelo 7 Dicembre 2018 at 09:19 - Reply

      mai sentito! recupererò!

beh?

Ultimi post